Home / Breaking News / L’Eco del Futsal: Tutte le magie dell’ultima giornata delle squadre ioniche

L’Eco del Futsal: Tutte le magie dell’ultima giornata delle squadre ioniche

Fantasia, intuizione, colpo d’occhio e rapidità d’esecuzione : queste le principali caratteristiche di un gioco entusiasmante, sempre più seguito dal pubblico, principio di molti talenti nella storia del calcio.

DI MARTINA CARUSO

Siamo giunti alla seconda giornata, ma le squadre, in Serie D, sembra abbiano già messo in mostra le loro potenzialità sugli avversari: partiamo dal risultato eclatante di 16 reti a 5 conquistato dal Paola sulla Città di Cariati. Una partita davvero dominata dagli ospiti. Altro risultato di rilievo tra Morelli e Bocchigliero, terminata 5 a 8 per i rossoblu. Match entusiasmanti e ricchi di goals anche per la Serie C2: in primo piano, sicuramente il derby tra la Nuova Fabrizio e Rossano Centro Storico, finita 4 a 4, un “botta e risposta” in cui nessuna delle due squadre è riuscita a prevalere, regalando una partita ad alti ritmi dal primo minuto. Una partita rinviata che ha ricaricato le energie del Cantinella che ha portato a casa una vittoria importante segnando ben 10 reti contro le 7 del Kroton che non è riuscito ad ostacolare l’avversario. Una brutta sconfitta spezza le ali dell’entusiasmo ai cugini dello Sporting Club Corigliano che perde la trasferta contro la Farmacia Arturi con il risultato di 4 a 1. Stavolta, porta a casa i tre punti, utili per il campionato di Serie C1 un “Super Mirto C5” che straccia letteralmente il Soverato con ben 4 reti di scarto. Nel risultato rimediato di 9 a 5, protagonisti assoluti, sono stati i soliti “tre moschiettieri”: Cosentino, De Vincenti e Cofone. In Serie B non delude l’unica cosentina, Città di Cosenza, che vince 4 a 2 contro il Bovalino. Spiccano le stelle del Cassano e Real Rogit, in Serie A2, con i rispettivi “risultati multigoals” di 1 a 9 contro Sammichele e 6 a 3 sul Crati Bisignano che, per un momento, ha confuso la propria porta con quella avversaria, segnando un autogol.


Commenta

commenti