Home / Breaking News / L’Alternativa in assemblea – “Politiche turistiche”

L’Alternativa in assemblea – “Politiche turistiche”

filomena-grecoIl 31 marzo si è tenuta, come di consueto, l’assemblea settimanale dell’Alternativa. Come ogni giovedì la sala era piena di gente che ha prestato la massima attenzione agli argomenti trattati. Dopo una premessa esplicativa sull’argomento Referendum, il candidato a Sindaco Filomena Greco ha invitato tutti a votare SI il prossimo 17 Aprile per l’abrogazione totale dell’art. 6, comma 17, del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 151, “Norme in materia ambientale”, sulle trivellazioni, sottolineando l’importanza di recarsi alle urne per raggiungere il quorum e salvaguardare il nostro mare, bene prezioso per tutti.
La riunione aveva come argomento le politiche turistiche e, tutti gli interventi che si sono susseguiti, sono stati estremamente interessanti, ricchi di contenuti e per molti aspetti innovativi. Poco spazio si è riservato alla constatazione dello stato di fatto in cui versa Cariati ormai da anni, mentre tantissime le proposte e le idee da attuare per rilanciare il turismo nel nostro paese.

Erano presenti anche numerosi operatori del settore che sono intervenuti ponendo l’accento sulla necessaria collaborazione che ci deve essere tra chi amministra e chi opera sul campo, snellendo la parte burocratica, prestando ascolto ed aiuto con un unico e comune obiettivo: l’accoglienza.
Si è parlato di intraprendere un percorso di formazione per garantire la migliore accoglienza possibile. “Il turista deve essere trattato come ognuno di noi desidera essere trattato quando va fuori casa, quando va in vacanza fuori dal nostro paese”. All’uopo sono stati coinvolti ormai da tempo nell’ideazione del progetto sia i non Cariatesi proprietari di seconde case sia i tanti Cariatesi che, pur non vivendo a Cariati, qui hanno la loro abitazione e qui sognano di ritornare. Il loro contributo è fondamentale per conoscere le loro esigenze e le loro
proposte. l’ALTERNATIVA si propone di investire molto sulle politiche turistiche intese come identificazione, promozione e salvaguardia del territorio in tutti i suoi molteplici aspetti: ambientale, enogastronomico, archeologico, religioso, storico-culturale, ludico-sportivo. In proposito tanto c’è da fare e occorre la collaborazione e l’impegno di tutti, ma bisogna crederci e convincersi che tutto quanto di bello la natura, la storia e i nostri predecessori ci hanno donato non può che renderci ricchezza e gratificazione. l’ALTERNATIVA c’è.

Commenta

commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*