Home / Attualità / L’allarme di Laghi (Isde): «Si vogliono accorpare tutti gli ospedali a Cosenza»

L’allarme di Laghi (Isde): «Si vogliono accorpare tutti gli ospedali a Cosenza»

Pare ci sia al vaglio la riorganizzazione delle rete degli ospedali della provincia con una “annessione” all’hub bruzio

annunziata

Riorganizzare la rete degli ospedali della Provincia di Cosenza e accorparli tutti a quello di Cosenza sarebbe un disastro. A lanciare l’allarme e denunciare quello che potrebbe accadere nei prossimi mesi è Ferdinando Laghi, medico e presidente dell’Associazione internazionale dell’associazioni medici per l’ambiente (Isde).

«Corre una voce assai inquietante – ha scritto – che riferisco per le opportune considerazioni.

Pare che ci sia l’idea di riorganizzare la rete degli ospedali della Provincia, accorpandoli tutti a quello di Cosenza». Una idea malsana che porterebbe creare altri problemi così come accadde con l’ultima riorganizzazione della rete ospedaliera regionale risalente ormai allo scorso decennio.

«A mio parere – commenta ancora Laghi – sarebbe un disastro. E, pensando anche alle conseguenze dell’ultimo accorpamento…notturno (ricordate? Nicola Adamo & C), fatto nel giro di poche ore, all’insaputa di tutti, viene davvero la pelle d’oca».

«Al momento – specifica il presidente di Isde – pare si tratti solo di una voce ma che, speriamo, si riveli infondata. Magari – è l’auspicio – che di deve lavori perché tale resti». Altrimenti le conseguenze sarebbero devastanti vista l’attuale situazione della sanità in Calabria e nella Provincia di Cosenza.

Giovanni Belcampo


Commenta

commenti