Home / Attualità / L’albero dei giusti, Ricicl’art ringrazia l’Istituto Comprensivo Rossano 1

L’albero dei giusti, Ricicl’art ringrazia l’Istituto Comprensivo Rossano 1

COMUNICATO STAMPA

ALBERO-DEI-GIUSTIL’Associazione Ricicl’Art esprime soddisfazione per aver contribuito, attraverso la donazione di materiale di recupero, alla realizzazione dell’Albero dei Giusti, inaugurato lunedì 23 novembre presso la Scuola secondaria di 1° grado “Leonardo Da Vinci”, e ringrazia il dirigente scolastico prof. Antonio Franco Pistoia nonché l’intero corpo docente dell’Istituto comprensivo Rossano 1 per la sensibilità dimostrata e per l’attenzione rivolta all’ambiente e al riuso creativo nell’ambito della più ampia attività didattica.
Da anni Ricicl’Art porta avanti sul territorio dell’area urbana una serie di iniziative volte a sensibilizzare la cittadinanza, e soprattutto le nuove generazioni, sul riutilizzo dei materiali di scarto, testimoniando come anche quelli che comunemente sono considerati “rifiuti” possano trasformarsi in vere e proprie opere d’arte. Il “recupero” e il “riuso creativo”, che costituiscono le caratteristiche principali di Ricicl’Art, trovano piena applicazione nella realizzazione dell’Albero dei Giusti ideato dalla Commissione Programmazione e Valutazione dell’Istituto Comprensivo Rossano 1 e allestito con cura all’interno della scuola, ove resta in esposizione permanente. A testimonianza di come dei semplici pannelli di cartone e dei coperchi di barattoli di latta siano diventati un’opera d’arte, per lo più intrisa di un significato profondo e portatrice di un messaggio forte su valori quali la tolleranza, la lealtà, la libertà, l’integrazione e la tutela del patrimonio. Valori che Ricicl’Art sposa appieno, condividendo la volontà di promuoverli con ogni mezzo, a partire proprio dalla scuola che è il luogo della cultura e della formazione per eccellenza.

L’Albero dei Giusti, che ha una dimensione di 3,80 per 3,15 metri per un totale di circa 12 metri quadrati, è formato da tre pannelli di cartone orizzontali su cui sono applicati circa 1.000 fondi di barattoli di latta e delle farfalle realizzate dagli alunni dell’intero istituto con bottiglie di plastica e altro materiale di recupero (fogli di riviste, cartone, cucchiai di plastica, ecc.). Oltre a rappresentare un omaggio a tutti i “giusti”, a partire da Khaled Al-Asaad al quale è dedicato, l’archeologo siriano torturato e ucciso dai militanti estremisti dello Stato islamico lo scorso agosto per aver nascosto e salvato dai contrabbandieri centinaia di statue appartenenti all’antichità di Palmira, l’Albero porta in sé un ulteriore messaggio: i tre pannelli orizzontali rappresentano i tre ordini di scuola (infanzia, primaria e secondaria di primo grado) dell’Istituto comprensivo Rossano 1, su cui si sviluppa l’albero con un tronco massiccio, corrispondente ai primi due ordini che sono fondamentali per la formazione degli alunni, e i rami, anch’essi robusti in corrispondenza del terzo ordine, che puntano verso l’alto. Le farfalle sono invece il simbolo della “evoluzione” dei ragazzi, della loro crescita e della loro “migrazione” verso le scuole superiori.

Commenta

commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*