Home / Attualità / “Laghi di Sibari” approva il consuntivo 2019: scenari positivi per il futuro

“Laghi di Sibari” approva il consuntivo 2019: scenari positivi per il futuro

Il primo dato rilevante è che il sodalizio che gestisce la darsena sibarita ha migliorato la situazione debitoria

Conti in ordine, accelerazione nel recupero delle morosità, buona situazione di cassa, sebbene le difficoltà – aggravate dalla pandemia – non manchino.

I dati salienti che emergono dal Consuntivo 2019 tratteggiano scenari di fiducia per l’associazione “Laghi di Sibari”. Il documento contabile, approvato all’unanimità dei presenti dal direttivo fotografa la situazione finanziaria sancendo il rispetto degli obiettivi prefissati e, soprattutto, la tenuta dell’ente che gestisce i servizi comuni del centro nautico sibarita.

Da segnalare, anzitutto, l’ulteriore miglioramento della situazione debitoria: 57mila euro in meno rispetto ai 200.000 del 2018, quando già si era registrato un sensibile calo.

Il tutto nel rispetto delle norme e pagamenti in fatto di Tfr e accantonamenti destinati al fondo di riserva. Quasi invariate anche le spese, ferme sotto il milione nonostante il moltiplicarsi dei servizi garantiti, e saldo con le entrate sempre in attivo, anche grazie ad una stretta delle morosità, che nel corso del 2019 ha consentito di riportare in cassa circa 160mila euro.

«I numeri ci dicono che siamo sulla strada buona – commenta Guaragna – anche perché nel 2019 abbiamo implementato o potenziato la gamma dei servizi a disposizione degli associati, praticamente a costi invariati: sono stati eseguiti interventi di manutenzione straordinaria del potabilizzatore, è proseguita la manutenzione delle aree verdi e dopo anni di vuoto si è programmato un cartellone eventi dignitoso e apprezzato».

Per il presidente di AssoLaghi resta penalizzante l’esistenza di spazi di morosità ancora ampi, specie da parte di grandi gruppi imprenditoriali. In molti casi, tuttavia, i crediti sono già stati sanciti con sentenza.

Nella sua relazione al Consuntivo, Guaragna ha inoltre evidenziato il percorso seguito per giungere al ripristino (dato per imminente) della navigabilità dello Stombi (con l’Associazione firmataria di una convenzione col Comune di Cassano) e, su altro piano, per garantire sicurezza all’interno del porto, con le nuove dotazioni del Corpo di Vigilanza e l’annuncio dell’imminente avvio del progetto di videosorveglianza delle aree pubbliche.

Quindi, l’annuncio del differimento al 15 settembre della scadenza dei termini per il pagamento della seconda rata dei contributi associativi, decisione ispirata dall’esigenza di diluire nel tempo gli effetti economici negativi dell’emergenza sanitaria.

di Giovanni Belcampo


Commenta

commenti