Home / Attualità / Laghi di Sibari, al via nuovi lavori per disostruire la foce dello Stombi

Laghi di Sibari, al via nuovi lavori per disostruire la foce dello Stombi

La giunta comunale di Cassano Jonio ha approvato il progetto. L’opera dovrebbe costare circa 50mila euro

La giunta municipale, riunitasi sotto la presidenza del sindaco Gianni Papasso, assistita dal segretaria Ciriaco Di Talia, dopo avere fatto il punto della situazione sull’emergenza Coronavirus, ha discusso e approvato, tra l’altro, il Progetto esecutivo riguardante i lavori di manutenzione per il ripristino della sezione idraulica del Canale “Stombi”.

L’annoso problema della pulizia della foce del canale degli Stombi è particolarmente sentito nel territorio comunale e, in realtà, in tutta la Regione Calabria per la presenza dell’importante complesso turistico denominato “Laghi di Sibari”.

La funzionalità del canale, è vitale e importante, in quanto l’arteria fluviale riveste una duplice funzione:  consente l’evacuazione delle acque  provenienti dalle opere di bonifica della Piana di Sibari; e il traffico nautico da/per il complesso turistico “Laghi di Sibari”.

Questi gli interventi previsti in progetto. I lavori – si legge nella nota del Comune – prevedono lo spostamento dei sedimenti accumulati presso la foce in un tratto di mare immediatamente sopraflutto al molo Nord della foce del canale, in una posizione che garantisca la successiva modellazione ad opera delle onde in modo che non possano essere da ostacolo all’officiosità idraulica della foce. Al fine di raggiungere l’obbiettivo di ripulire dai sedimenti la foce del canale, le operazioni previste nell’esecuzione dei lavori, prevedono, in particolare, la preparazione delle aree di cantiere; la rimozione della parte dei sedimenti presenti in foce con mezzi terrestri, fino alla profondità di progetto pari a -3 metri sotto il livello del mare e il collocamento nella parte a Nord del molo Nord utilizzando la pista precedentemente formata con l’ausilio di opportuni mezzi meccanici; e il dragaggio della parte terminale del canale, con l’utilizzo di draga aspirante-refluente, deposizione della miscela acqua-sedimento nell’area di refluimento sulla spiaggia a Nord del molo Nord del canale degli Stombi, in modo da limitare la ri-sospensione del materiale fine e modellazione della spiaggia con opportuni mezzi meccanici. Gli interventi previsti, viene evidenziato nel progetto esecutivo, non   influenzeranno in modo decisivo sugli equilibri morfodinamici a medio-lungo termine del litorale ma, piuttosto, serviranno per consentire la rapida  e vacuazione delle acque e la navigabilità del canale.

«Il progetto esecutivo dei “Lavori di manutenzione per il ripristino della sezione idraulica del Canale “Stombi” – si legge ancora – costato circa 50 mila euro, è stato elaborato dall’ingegnere Giuseppe Maradei della E3 Società Cooperativa. Il sindaco Papasso, a margine dei lavori dell’esecutivo ha tenuto a ribadire l’impegno dell’amministrazione comunale per giungere in tempi brevi alla soluzione del problema della navigabilità dello Stombi per rilanciare nel panorama turistico nazionale e internazionale e farla ritornare agli antichi splendori la singolare località turistica dei Laghi di Sibari, che con i suoi oltre 2500 posti barca un tempo non lontano, è stata meta ambita per la nautica da diporto».


Commenta

commenti