Home / Attualità / Il laboratorio politico-culturale “Città Positiva” sceglie Gino Promenzio

Il laboratorio politico-culturale “Città Positiva” sceglie Gino Promenzio

Il sodalizio che ha in Andrea Caroli il suo portavoce ha scelto di partecipare alle prossime Amministrative con Promenzio

L’ortopedico nato a Rossano ma cresciuto a Schiavonea aumenta il suo bacino di alleanze. Infatti, anche il laboratorio politico-culturale coriglianese “Città Positiva” sceglie Gino Promenzio.

«Già la denominazione del nostro gruppo politico – dichiara Caroli – spiega in modo esaustivo la concezione di comunità che s’intende costruire, un tessuto sociale e un territorio da formare giorno per giorno sulla base di alcuni valori fondanti e nell’ottica di un confronto incentrato sull’unità di contenuti e obiettivi programmatici pur nella pluralità di provenienze e attitudini. Chi ci conosce bene comprende la nostra concezione di “squadra” affiatata, improntata alla coesione sociale ininterrottamente da anni e senza mai perseguire alcun tornaconto personale. Oggi, dinanzi a tale cruciale fase storica per i destini di ciascuno di noi, alla vigilia dell’elezione del primo Sindaco e del primo Consiglio comunale della nuova città di Corigliano-Rossano, ecco la nostra scelta di esserci, con passione e abnegazione e mai per diletto, a sostegno di Gino Promenzio, apprezzato professionista animato da un’autentica e sana passione per i destini della “res publica”, il quale ha improntato sul binomio “Regole-Bellezza” un articolato e innovativo disegno di sviluppo dell’unica città in divenire. Programma che non possiamo che condividere e far nostro, poiché partecipato e frutto di una moltitudine di esperienze emozionali e percorsi umani, culturali e politici che fanno della differenza una ricchezza e della varietà il valore aggiunto che a questa città ad oggi mancava. Siamo noi la vera “Costituente” che ha a cuore le sorti di un territorio che chiede solo voce, coraggio e un’autorevole guida».


Commenta

commenti