Home / Breaking News / Laboratorio analisi Cassano: incontro in Comune

Laboratorio analisi Cassano: incontro in Comune

Si è tenuto presso la stanza del sindaco del comune di Cassano All’Ionio, Gianni papasso, un incontro tra questi e una delegazione di operatori sanitari del Laboratorio di Analisi operante presso il Poliambulatorio di via ponte nuovo, per fare il punto della situazione, alla luce della ipotizzata soppressione, ridimensionamento o accorpamento dello stesso presso altre strutture del territorio dell’ASP di Cosenza. A illustrare al primo cittadino, le giuste preoccupazioni delle professionalità operanti presso il Laboratorio di Cassano, nel tempo divenuto una eccellenza, soprattutto in alcuni campi specialistici, come, in primis, la Tossicologia e poi anche il Papilloma Virus, è stato il dottore Luciano Corrado, responsabile della struttura sanitaria. A sua volta, il sindaco Papasso, che sin dalla prima ora segue costantemente la problematica, interloquendo in ogni modo con le autorità competenti, dal commissario Scura, ai vertici dell’ASP di Cosenza, senza escludere il Presidente del Governo Regionale, on. Mario Oliverio e i suoi collaboratori delegati in materia,  ha, innanzitutto, invitato i presenti a non politicizzare la vicenda, per non pregiudicare il buon fine dei contatti in itinere e riferito di avere avuto, anche prima dell’inizio dell’incontro, da fonti certe e attendibili, fino a prova di smentita, rassicurazioni sulla permanenza del Laboratorio di Analisi di Cassano, che, peraltro, contrariamente a quanto prevedeva il decreto emanato dal Commissario Scura, in cui si prevedeva la soppressione in altro momento,  ora figura inserito nell’Atto Aziendale dell’ASP di Cosenza, segno che la struttura non subirà alcun cambiamento rispetto all’esistente. Le parti, relativamente rincuorate, soprattutto la rappresentanza sanitaria, dalle informazioni fornite dal sindaco Papasso, si sono dati appuntamento, per una ulteriore verifica tra una decina di giorni. Il sindaco Gianni Papasso, si è detto fiducioso nei confronti dei suoi interlocutori per le rassicurazioni ricevute e ribadito il suo impegno a seguire con la dovuta diplomazia l’evolversi della situazione.

(fonte comunicato)

Commenti