Home / Breaking News / La Taekwondo DRAGHI Rossano pluripremiata nel “Poomsae 2017”

La Taekwondo DRAGHI Rossano pluripremiata nel “Poomsae 2017”

Il Maestro Marco Fontanella con i suoi ragazzi e le loro medaglie

Si è svolto a Catanzaro Lido, presso il Pala Giovino Domenica 5 Novembre, il Campionato Interregionale Taekwondo “Poomsae 2017” (gara di forme), che ha visto la partecipazione di circa 250 atleti e 25 società provenienti da Calabria, Puglia, Campania e Sicilia. Numerosa la partecipazione a questa nobile e sana arte sportiva che riesce ad attirare e coinvolgere un sempre maggiore numero di giovani atleti. Un grande spettacolo in cui i giovanissimi atleti presenti hanno gareggiato in esibizioni individuali, di coppia, syncro e freestyle in un clima di sano sport che ha fatto da cornice alle esibizioni delle tante giovani promesse presenti alla gara che si sono confrontati con grande spirito competitivo.

LA TAEKWONDO DRAGHI ROSSANO FA INCETTA DI MEDAGLIE

Nella città di Rossano il precursore di tale attività porta il nome del Maestro Marco Fontanella che ormai da circa 10 anni ha fondato e dirige l’ASD Taekwondo DRAGHI Rossano. L’importante appuntamento di taekwondo è stato prodigo di risultati per la squadra rossanese presente alla competizione calabrese con sei iscritti che hanno conquistato, tutti quanti, una medaglia. Infatti la giuria ha premiato con la medaglia d’oro: Patrizia Salone,  Antonella Blaschi Fontanella e Matteo Sciommarella; con la medaglia d’argento Giuseppe Sciommarella; con la medaglia di bronzo Pietro Tedesco e Jasmine Sapia.

ASD “DRAGHI” ESEMPIO DI SANO IMPEGNO SPORTIVO PER I GIOVANI

Grande soddisfazione, quindi, per i giovani DRAGHI di Rossano, nonché per il Maestro Marco Fontanella e per le rispettive famiglie che accompagnano con dedizione, e non pochi sacrifici, tale avvincente percorso intrapreso. Un percorso in perenne evoluzione che premia l’impegno di questi giovani in nome della sana competizione sportiva. Capace di aggregare attorno a questa antica disciplina numerosi bambini e ragazzi in nome dell’amicizia e della ferrea volontà di conseguire ambiziosi traguardi.

 

Commenta

commenti