Home / Attualità / La rossanese Martina Caruso è una nuova calciatrice del Cosenza

La rossanese Martina Caruso è una nuova calciatrice del Cosenza

 

di Josef Platarota

Martina Caruso è una nuova calciatrice del Cosenza Calcio. L’atleta rossanese, classe 1999, ha già iniziato ad allenarsi agli ordini di Luisa Orlando, in quella che è, a tutti gli effetti, una delle migliori società sportive femminili dell’intero meridione.

Martina Caruso ha iniziato la sua attività agonistica nello Sporting Club Corigliano – ossia uno dei gotha tra i settori giovanili della Calabria – in cui si distingueva anche tra i maschi nel campionato regionale della categoria Esordienti. Successivamente, durante uno stage, viene selezionata dall’osservatore Vincenzo Catera che, nel 2015 e a soli 15 anni, decide di mandarla a farsi le ossa nel Cuneo.

Da lì tanti viaggi e altrettante chiamate da parte di società di serie A e B. Per la Caruso, nel 2016, anche la soddisfazione di essere convocata dalla nazionale italiana under 17. Ma la svolta per la carriera della giovane atleta bizantina è rappresentata dalla stagione 2017-2018 in cui, dopo aver vinto il campionato MSP Italia, vince il premio come “Migliore calciatrice italiana”. Per l’esterno offensivo si aprono le porte del calcio che conta. Infatti, l’Empoli non perde tempo e decide di tesserarla.

«In Toscana non è stato facile ambientarsi – ci rivela – complice anche un brutto infortunio al retto femorale. Ma dalle cadute ho saputo sempre rialzarmi perché sono motivata da una grande passione per ciò che faccio. Non ho mai mollato e sono sicura – afferma – che questa firma possa essere il mio riscatto personale e professionale».

Una bella storia in una bella realtà come è il Cosenza Calcio Femminile che sta contribuendo, anche in Calabria, nel progetto di crescita del calcio femminile. La passione e la dedizione di Martina Caruso, dimostrati in tutti i 90 minuti in cui è protagonista, possono essere un esempio per tutti coloro che amano lo sport più bello del mondo.


Commenta

commenti