Home / Attualità / La fontana Calabrisella di Piazza del Popolo a Rossano e la sua gemella francese. Il contributo di Martino Rizzo

La fontana Calabrisella di Piazza del Popolo a Rossano e la sua gemella francese. Il contributo di Martino Rizzo

Il prezioso contributo dello studioso rossanese di cose locali, Martino Rizzo che ricostruisce la storia  della fontana Calabrisella sita in Piazza del Popolo a Rossano centro storico  e della sua inaspettata gemella francese.  

In Place Felix Garrigou di Tarascon sur Ariège, nel dipartimento dell’Ariège della regione dell’Occitania al Sud della Francia, esiste una fontana simile alla famosa Calabrisella di Piazza del Popolo a Rossano, che rappresenta una donna che trasporta l’acqua. Operazione che avveniva abitualmente in un’epoca in cui in casa l’acqua ancora non arrivava.

Le due statue si differenziano solo per l’anfora. Quella della Calabrisella è senza manici, la francese ne ha due. A quando risale la fontana di Rossano? Dove venne realizzata? Chi materialmente la realizzò? Come mai c’è un’altra copia in Francia? Quale modello venne utilizzato per produrle entrambe? Tutte domande che attendono risposte.

LA CALABRISELLA PRIMA ERA COLLOCATA IN PIAZZA LABONIA

La Calabrisella oggi in Piazza del Popolo inizialmente era collocata in Piazza Domenico Labonia, poi Piazza Matteotti. Infatti, successivamente al terremoto del 1836, il sindaco Serafino Falco ottenne i finanziamenti per dotare la Città di un acquedotto. Poi nel 1864 il sindaco Agostino Stajani fece proseguire la conduttura dell’acquedotto fino Piazza Santi Anargiri “convenientemente sistemata con l’abbattimento di alcune baracche”. In quella occasione venne lasciata nella nuova piazza un tubo con un rubinetto dove il popolo poteva rifornirsi liberamente di acqua.

Nel 1932 la Piazza venne ristrutturata dal podestà Ignazio Pisani, ma all’epoca la statua della Calabrisella c’era già (vedasi cartoline allegate n. 2, 3, 4, tutte ante 1931)

Perciò la Calabrisella quando venne collocata? Come per quella di Piazza Grottaferrata è presumibile pensare che sia frutto dell’opera di abbellimento della Città operata dal sindaco Luca de Rosis junior.

LE FANCIULLE SIMBOLO DEL LAVORO FEMMINILE

Resta il mistero di come mai una copia si trovi in Francia. Verrà risolto? Chissà?

Successivamente l’esigenza di ingrandire la piazza consigliò l’esclusione della fontana per recuperare spazio e la statua, dopo un periodo di confinamento in un magazzino comunale, venne collocata in Piazza Mercato. La scoperta odierna della copia in Francia, dopo quella sulla Sirena,  viene perciò a far cadere un’altra convinzione: la statua non rappresenta la Calabrisella, come quella di Place Felix Garrigou non rappresenta la Francesina, ma solo l’umile fatica domestica che sia in Calabria come in Francia ricadeva tra i compiti di casa affidati alle donne, mentre gli uomini si dedicavano ai lavori nei campi. Comunque a Rossano ormai tutti siamo affezionati al nome Calabrisella ed è giusto non abbandonare questa storica abitudine.


 

Commenta

commenti