Home / Attualità / La donna ricoverata al “Pugliese” è negativa al Coronavirus

La donna ricoverata al “Pugliese” è negativa al Coronavirus

Ad annunciarlo è stata la presidente della Regione Calabria, Jole Santelli, precisando che la giovane per precauzione rimarrà sotto osservazione fino a lunedì 

Non ha contratto il Coronavirus la 26 enne fermata ieri sera all’aeroporto di Lamezia terme per un sospetto contagio (leggi la notizia Caso sospetto di Coronavirus in Calabria: una donna ricoverata al “Pugliese”). Ad annunciarlo in una nota è stata la governatrice della Calabria, Jole Santelli, che ha seguito passo passo l’evolversi della vicenda

«Apprendiamo dai responsabili dei reparti di Infettivologia e Microbiologia dell’Ospedale “Pugliese” di Catanzaro – annuncia Santelli –  che i test effettuati sulla paziente ricoverata per sospetto caso di Coronavirus risultano negativi. La paziente sarà comunque trattenuta fino a lunedì quando, a solo scopo precauzionale, sarà effettuato nuovamente il test. In Regione Calabria è operativa una task force dedicata alla gestione dell’emergenza Coronavirus ed è formata dal Dipartimento Tutela della Salute, Politiche Sanitarie della Regione e dalla Protezione Civile regionale. Il gruppo di lavoro è in stretto contatto con l’Istituto Superiore di Sanità, il Ministero della Salute, l’USMAF (Ufficio di sanità marittima, aerea e di frontiera), la Protezione Civile nazionale e la Croce Rossa e ha già gestito i casi sospetti verificatisi a Vibo e Taurianova.  La task force regionale ha individuato l’ospedale “Pugliese” come centro di riferimento per il territorio calabrese e i relativi laboratori di riferimento e offre supporto nelle operazioni di controlli in aeroporto dove Sacal ha installato una termocamera. Al 20 febbraio in Calabria sono stati controllati 10.000 passeggeri di voli in arrivo presso gli scali regionali (7.850 a Lamezia e 2150 a Reggio Calabria) con l’ausilio di 141 volontari».


Commenta

commenti