Home / Attualità / La città di Corigliano Rossano nella mostra del Liceo Artistico cittadino: visitabile fino al 15 giugno

La città di Corigliano Rossano nella mostra del Liceo Artistico cittadino: visitabile fino al 15 giugno

Nei giorni scorsi, nei locali dell’IIS  LS LC LA  è stata  inaugurata la mostra del Liceo Artistico di Corigliano Rossano.  La mostra che rimarrà aperta al pubblico e sarà liberamente visitabile fino al 15 giugno, ha l’obiettivo di raccontare alla città unica Corigliano – Rossano, attraverso le opere esposte. Una mostra nata dal frutto di una sfida lanciata dalla scuola nel 2010 dal Polo Liceale e vinta soprattutto dai giovani che hanno saputo raccoglierla.

L’evento  inaugurato alla  presenza del Dirigente, dott. Antonio Franco Pistoia, del Presidente del Consiglio d’Istituto e docente di progettazione e design, prof. Pasquale Costantino, del giornalista e critico d’arte, dott. Giovanni Viceconte e delle insegnanti prof.sse: Daniela Caruso, docente di progettazione e design e Grazia Beraldo, Docente di Storia dell’arte, ha visto la partecipazione di numerosi allievi del liceo Artistico. La moderatrice, prof.ssa Grazia Beraldo ha sottolineato l’importante ruolo formativo svolto dalla scuola nel corso degli anni, per le generazioni di giovani studenti provenienti dalla fascia del basso Jonio cosentino, desiderosi di condividere un percorso liceale creativo, arricchito dall’apertura verso il contesto territoriale e nazionale.

Il dirigente ha sottolineato come la scuola sia cresciuta nel corso degli anni grazie al contributo di tutte le figure formative, che operano nel contesto scolastico. Accomunate tutte da un solo  comune obiettivo, sicuramente ambizioso: valorizzare la creatività individuale. Il presidente del consiglio d’istituto ha ricordato l’importante ruolo del consiglio d’istituto, volto a valorizzare e incentivare la crescita culturale della scuola, sottolineando come oggi il Liceo Artistico può, a ragione e con orgoglio, affermare di essere un motore culturale per la città unica Corigliano- Rossano e per tutta la Calabria.

Il network nazionale che si è creato in questi anni, infatti, rappresenta un valore aggiunto importante, che rende la nostra terra non periferia, ma un grande centro a livello nazionale. Numerose sono le manifestazioni nazionali e i concorsi a cui il liceo artistico ha partecipato e partecipa: la biennale di Venezia, Job e orienta, mostra dei licei artistici nazionali, tutte manifestazioni in cui GLI allievi hanno ottenuto prestigiosi riconoscimenti. E che hanno permesso di integrare conoscenze teoriche con un’esperienza pratica altamente formativa.

FILO CONDUTTORE : “SCUOLA E TERRITORIO”. LE ATTIVITA’ DEL LICEO ARTISTICO NEL CORSO DEGLI ANNI

Nel corso della serata sono state ricordate alcune delle più importanti attività: progetto “Giornate Fai di Primavera” 2017, in cui gli alunni si sono cimentati “Ciceroni” nel centro storico Rossanese; nel 2018 hanno realizzato, in collaborazione con il museo diocesano, i pannelli esplicativi dei Memory of the world italiani; le numerose mostre alle quali gli studenti hanno partecipato.

Filo conduttore della manifestazione è stata la tematica “scuola e il territorio”. Il liceo artistico è stato e rimane un laboratorio nella città e per la città, sorto in un contesto artistico-culturale, che vanta testimonianze bizantine e medievali: primo fra tutti il Codex, Bene Unesco. Una scuola cresciuta negli anni, che guarda al futuro forte di un percorso di studi completo e che, negli anni, si è saputo arricchire, cercando di offrire agli studenti gli strumenti necessari da impiegare nel mondo del lavoro.

Questa mostra vuole quindi sì guardare al passato, ma anche al futuro, divenendo spunto per obiettivi sempre più importanti, cercando di capire come il liceo artistico possa contribuire alla crescita culturale, artistica ed economica del territorio.  Una full immersion nella “galassia del Liceo Artistico”, fatta di didattica, successi e crescita tout court.

Particolarmente interessante è stato l’intervento del  giornalista e critico d’arte, dott. Giovanni Viceconte, che ha esposto alcuni dei suoi più importanti lavori legati all’arte contemporanea e il territorio, mostrando le istallazioni video proiettate nel convento dei Domenicani ad Altomonte in occasione del Festival Euromediterraneo del 2011. Altrettanto suggestivo il lavoro di arte contemporanea e archeologia dal titolo “Temenos” , realizzato nel parco archeologico Timpone della Motta di Francavilla Marittima nel 2014. Il dott. Viceconte ha poi ricordato ai presenti tutte le più importanti realtà calabresi legate all’arte contemporanea.

L’evento si è concluso con la puntuale disamina della prof.ssa Daniela Caruso, che dopo aver spiegato ai presenti il concetto di design, ha analizzato il percorso della mostra e alcune delle opere presenti .

Degna di nota l’iniziativa ad opera  degli studenti del Liceo Artistico del Polo Liceale di Rossano che hanno donato alcune delle loro creazioni al reparto di Medicina Interna del Presidio Ospedaliero di Corigliano.


Commenta

commenti