Home / Attualità / Istituto “Erodoto” e quei locali commerciali tramutati in aule

Istituto “Erodoto” e quei locali commerciali tramutati in aule

Intanto, il caos regna sovrano: a Corigliano-Rossano la scuola riaprirà il 24 settembre ma forse ci sarà un avvio differenziato

A pochi giorni da quella che dovrebbe essere la data di riapertura delle scuole (24 settembre come deciso dalla Regione Calabria) anche nel territorio di Corigliano-Rossano regna ancora l’incertezza. Incertezza sulla data di riapertura che come comunica l’amministrazione comunale potrebbe slittare. Dubbi gravi che creano ansia negli studenti, nelle loro famiglie e nel personale scuola tutto.
C’è poi la questione (non la sola) dell’istituto secondario di I grado “Erodoto” sito a Corigliano Scalo.  Il vecchio edificio in cui era ubicata la scuola  aveva delle serie criticità malgrado le alte cifre di affitto pagate dal comune e necessitava di un collaudo mai avvenuto. La decisione però di spostare l’istituto scolastico “Erodoto” nei vicini edifici siti in Via SS. Cosma e Damiano andrebbe a peggiorare la situazione, per diversi fattori.
Anche quì infatti non ci sono ancora studi in merito all’adeguatezza degli edifici, ma soprattutto (e quì il dato inquietante) si capisce subito che questi non dovrebbero essere adibiti all’uso scolastico visto che si parla di “magazzini” a piano terra, praticamente quelli che vengono adibiti all’uso commerciale, chiunque può capire benissimo che la scelta potrebbe andare verso altri edifici, che pure non mancano in città, anche perché il comunicato del Comune dichiara chiaramente che questi non saranno pronti prima della metà di ottobre.
di Francesco Viteritti

Commenta

commenti