Home / Attualità / Istat, l’Italia perde fiducia

Istat, l’Italia perde fiducia

disoccupatiItaliani sempre più sfiduciati e pessimisti. E’ il dato che emerge prepotentemente dagli indici Istat di agosto secondo i quali la fiducia dei consumatori e degli imprenditori sarebbe in picchiata. E sono altresì  in peggioramento gli indici relativi alle aspettative sull’occupazione: dai 111,2 punti di luglio si passa a 109,2 per i consumatori, e da 109,2 a 99,4 per le imprese. Numeri che risentono degli effetti negativi provocati dall’attentato di Nizza, ma che non tengono però conto delle conseguenze drammatiche del terremoto del centro Italia. Anche Eurostat mette in evidenza la sfiducia dei disoccupati italiani, con indici che pongono l’Italia in cima alla lista dei paesi europei con il più alto tasso di disoccupati scoraggiati. Nel primo trimestre del 2016, quasi il 40% ha smesso di cercare occupazione e solo il 12,8% di chi la cercava, nello stesso periodo, l’ha trovata a fronte di una media europea di quasi il 16%.

Commenta

commenti