Home / Attualità / Incendi boschivi, Gen. Del Sette all’Unical: aumentare la prevenzione

Incendi boschivi, Gen. Del Sette all’Unical: aumentare la prevenzione

Il Comandante Generale dell’Arma dei carabinieri Tullio Del Sette

L’anno nero degli incendi in Calabria è stato il 2017. E sarà ricordato come il più disastroso per tutto l’ecosistema montano. Siccità e incendi: un connubio che ha portato alla distruzione di centinaia di ettari di bosco e macchia mediterranea. Sfiorando più volte la tragedia, in quanto gli incendi in diverse occasioni hanno lambito abitazioni e centri abitati. Questa mattina il comandante generale dell’Arma dei Carabinieri Tullio Del Sette ha raggiunto i massimi vertici dei Carabinieri della Calabria all’Università della Calabria. Continuando il processo di confronto e discussione già avviato in altre regioni come la Campania che al pari della Calabria è stata falcidiata dai roghi.

DEL SETTE: CONSOLIDARE PERCORSO DI PREVENZIONE INCENDI E EVITARE TAGLI ABUSIVI

Strumento da consolidare, non poteva essere altrimenti, quello della prevenzione. E non è un caso che ad occupare le poltrone dell’aula magna dell’ateneo siano gli agenti dei carabinieri. «Siamo qui insieme all’università e ai maggiori rappresentanti dei parchi – dice il generale – per fare un punto sulla situazione su quanto accaduto questa estate, non dobbiamo più permettere che si verifichino delle situazioni così disastrose». E poi aggiunge: «Stiamo consolidando un percorso di prevenzione e controllo dei territori che era stato già avviato dopo gli incendi e nella stessa direzione stiamo procedendo con un controllo straordinario per ridurre il fenomeno del taglio abusivo degli alberi».

DEL SETTE: ACQUISTO NUOVI ELICOTTERI E ULTERIORI INVESTIMENTI FINO AL 2023

Il coinvolgimento oltre che di docenti universitari anche di chi fronteggia quotidianamente il fenomeno degli incendi boschivi come i vigili del fuoco, la protezione civile, il soccorso alpino e il soccorso del 118 certifica come l’azione debba necessariamente coinvolgere tutte le istituzioni del settore. Uomini ma anche mezzi: «Abbiamo predisposto l’acquisto di nuovi elicotteri e l’approvazione della legge di bilancio ci permette di fare altri investimenti fino al 2023».

(FONTE CORRIERE DELLA CALABRIA)


Commenta

commenti