Home / Attualità / Illuminazione, Geraci chiede sospensione gara

Illuminazione, Geraci chiede sospensione gara

illuminazione

Giuseppe Geraci

Pubblica illuminazione, presunte violazioni della normativa anticorruzione. Sono queste le motivazioni alla base della richiesta, inoltrata ieri dal sindaco Giuseppe Geraci, alla Sua di Cosenza (la Stazione unica appaltante). Oggetto la sospensione della gara per la gestione integrata del servizio. A darne notizia, attraverso un comunicato stampa, è lo stesso sindaco. Il quale sottolinea di avere preso questa decisione a seguito di alcune segnalazioni da parte di imprese e di alcuni consiglieri comunali. “Ho ritenuto di richiedere la sospensione della gara – dichiara il Geraci –. Pur consapevole della necessità per il comune di procedere ad affidare l’indispensabile servizio. Perché – aggiunge – è forte la mia preoccupazione dopo quanto lamentato e segnalato, oltre che da consiglieri comunali e da liberi cittadini, soprattutto da parte di imprese. Che intendevano concorrere e che hanno eccepito vizi procedurali e preannunziato contenziosi.

ILLUMINAZIONE, GERACI: ACCERTARE LA VERITA’

Resta inteso – conclude il primo cittadino – che l’obiettivo rimane quello di accertare la verità. Che tutto si sia svolto secondo legge e in trasparenza. Riservandomi, in ogni caso, di mettere in campo tutte le azioni a tutela del nostro comune e, quindi, dei cittadini. Della richiesta di sospensione vengono altresì informati sia il Prefetto di Cosenza che l’Autorità Nazionale Anti Corruzione (Anac)”. Ricordiamo che in proposito nel recente passato il consigliere Francesco Madeo aveva chiesto al sindaco di fare chiarezza su questa gara.

Fonte: La Provincia di Cosenza

Commenta

commenti