Home / Attualità / Il mistero della Madre da Iacopone a Oscard Wilde: la preghiera diventa arte nel Castello Ducale di Corigliano

Il mistero della Madre da Iacopone a Oscard Wilde: la preghiera diventa arte nel Castello Ducale di Corigliano

vivente-in-musica-castello-ducaleDopo i successi del Vivente in Musica dal Castello di FIUMEFREDDO BRUTIO, al Convento dei Riformati di Calopezzati, al Palazzo San Bernardino di Rossano e al castello Ducale di Corigliano, la MAROS, con l’associazione White Castle, propone un’altra suggestiva manifestazione sul Mistero, della Vita e della Morte che andrà in scena il 26 marzo 2015
“IL Mistero della Madre” il nome della rappresentazione che ripercorre le tappe più importanti della vita e della morte di Cristo, dalle Laudi di Iacopone da Todi al Battista di Zeffirelli, alla Salomè di Oscar Wilde, a Dario Fò con Maria alla Croce. Tra musica e teatro un’altra suggestiva produzione targata MAROS.
<Anche questa volta l’attenzione è rivolta tutta alla figura femminile, quella di Maria, Madre per eccellenza in una duplice veste composta la prima, disperata la seconda, quella di Salomè, la Follia, quella della Maddalena, la Conversione> ci spiega la Bianco, direttrice artistica dell’evento.
<Questa rappresentazione ha un valore aggiunto in più> continua <grazie alla collaborazione attiva e organizzativa di Costantino Argentino e Francesco Leonino che già a dicembre sono stati preziosi collaboratori dell’evento al Castello Ducale>. Ancora una volta protagonista è la musica oltre al teatro, con gli strumenti che interpretano i vari quadri scenici che snodano nelle sale padronali del Castello per finire alla Sala degli Specchi che vedrà la Crocifissione e la Morte di Cristo. La manifestazione vedrà la partecipazione straordinaria di Erma Castriota H.E.R, bravissima performer musico teatrale, molto attesa dal pubblico per questo evento. Ma non mancheranno le presenze dei veterani del VIVENTE IN MUSICA da Piero Gallina a Enzo Naccarato, Carlo Cimino, Checco Pallone. Presenti anche le attrici di Gioco di Dame Marisa Casciaro e Giada Claudia Grandinetti che hanno già incantato il pubblico nella versione invernale. Il Battista sarà interpretato dall’attore e musicista Alessandro Castriota Scanderbeg, mentre la figura di Maria è affidata a Tonia Mingrone e Mariarosaria Bianco con Francesco Pupa che sarà testimone delle vicende del Cristo. A suggellare il tutto lo Stabat Mater interpretato dalla splendida voce di Velia Ricciardi e dal maestro Giuseppe Gallina all’organo.
La produzione e la direzione artistica è targata MAROS, che ha scelto la squadra per l’organizzazione e la diffusione sul posto, affidando l’evento a Giulia Amantea, Marika Reale, Maria Viteritti e Ivana Falco. La segreteria di produzione è stata affidata ad Antonietta Federico, già artefice della scelta del Vivente in musica nella città di Corigliano. Anche questa volta si auspica la partecipazione di Kivanis, Fidapa, Rotary, Lions e di tutte le associazioni che promuovono eventi culturali nel territorio Il periodo scelto è quello della quaresima, momento di riflessione intenso che ha in un certo senso suggerito il tipo di rappresentazione e se la suggestione è la stessa del Vivente, il pubblico rimarrà colpito ancora una volta.

 

Commenta

commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*