Home / Attualità / Il magistrato Giacomantonio in quiescenza. Il dispiacere del Presidente del Tribunale di Castrovillari Caterina Chiaravalloti

Il magistrato Giacomantonio in quiescenza. Il dispiacere del Presidente del Tribunale di Castrovillari Caterina Chiaravalloti

ImmagineCon questo Procuratore abbiamo lavorato in sintonia. Oltre ad essere un grande magistrato, ci lascia un grande gentiluomo con uno stile che forse ormai non troviamo più tanto facilmente. Con queste parole, il Presidente del Tribunale di Castrovillari, Caterina Chiaravalloti ha espresso il proprio dispiacere nella significativa cerimonia, svoltasi giovedì 26 marzo nell’aula magna dell’Ordine forense, dedicata al saluto personale ed istituzionale del Procuratore Capo del Tribunale di Castrovillari Franco Giacomantonio (nella foto a fianco alla presidente Caterina Chiaravalloti). A tributargli sentimenti di profonda stima, per i suoi 40 anni di impegno (andrà in quiescenza dal prossimo 1° aprile), alla presenza di tutti i magistrati della Procura e del Tribunale, di numerosissimi avvocati e delle alte cariche militari della giurisdizione del Tribunale, c’erano anche il Procuratore Generale di Catanzaro Raffaele Mazzotta, il Procuratore Capo di Cosenza Dario Granieri, Gianni Grisolia per l’Avvocatura Generale dello Stato e il Presidente dell’Ordine degli Avvocati Roberto Laghi che ha definito Giacomantonio un grande giurista, ma soprattutto un gentiluomo della toga.
È stato – ha aggiunto – un responsabile di Procura che non ha mai fatto piangere innocenti, che ha sempre svolto la sua funzione con equilibrio e prudenza. Un magistrato – ha concluso Laghi – che ha sempre avuto rispetto dell’avvocatura.
Un esempio per le nuove generazioni. Fino alla nomina del nuovo procuratore capo, sarà Simona Rizzo a guidare la Procura di Castrovillari.

L’Eco dello Jonio

Commenta

commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*