Home / Attualità / Il Direttivo saluta l’Ing. Fabio Pugliese: «Grazie Presidente»

Il Direttivo saluta l’Ing. Fabio Pugliese: «Grazie Presidente»

Il Direttivo dell’Associazione rivolge un messaggio di saluto al Presidente Fabio Pugliese

È ormai imminente l’addio dell’Ing. Fabio Pugliese dalla carica di Presidente dell’Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” dopo sei anni di battaglie allo scopo di fermare le stragi di sangue di vittime sulla Statale 106 “Jonica”. Questo il fine che ha dato vita e reso forte l’Associazione, rappresentata in modo esemplare sin dal primo giorno dal suo fondatore, l’Ing. Fabio Pugliese, che è anche autore del libro “Chi è stato” ( il primo libro che tratta la stessa tematica delle stragi di morti avvenute sulla S.S.106).

 

Il Direttivo vuole ricordare che l’Ing. Fabio Pugliese presta da anni la sua professionalità, a titolo gratuito, allo scopo di far conoscere le problematiche tutte relative a quella che in tanti definiscono la “strada della morte” affinché siano affrontate e, soprattutto, risolte.

 

«Per noi del Direttivo l’Ing. Pugliese è una persona stupefacente sia dentro che fuori, capace di rallegrare la giornata di chiunque, un visionario ed un sognatore che ha  raggiunto tanti obiettivi e, tra i tanti, quello di vedere l’avvio del Megalotto 3 (la strada Statale 106 ammodernata a quattro corsie su un tracciato ex novo tra Sibari e Roseto Capo Spulico per un investimento di 1.335 milioni di euro), senza aver mai avuto paura di vivere tutto al massimo: sia nei momenti di gioia che in quelli di dolore.

 

All’Ing. Fabio Pugliese saremo sempre grati di tutto. Soprattutto della sua forza: nonostante tutto quello che ha trascorso in questi sei anni, ha mantenuto un cuore generoso e un’anima gentile rimanendo sempre libero come il vento di tramontana che non può essere domato…

 

Caro Presidente, caro Ing. Fabio Pugliese ma, soprattutto, caro Amico, in questi sei anni nei quali sei stato Presidente della Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106”, come cittadini abbiamo avuto l’onore di conoscere una persona per bene, determinata ed impegnata per l’interesse generale e collettivo; come tuoi collaboratori abbiamo avuto il piacere di impegnarci insieme a te sul tema della strada Statale 106; come amici abbiamo apprezzato la tua lealtà e le tue capacità.

 

Sant’Agostino diceva: “Le parole insegnano, gli esempi trascinano.” Ebbene…è stato il tuo esempio ad averci trascinati in questa avventura di GIUSTIZIA SOCIALE! Il tuo impegno, il tuo sacrificio e la tua coerenza sul tema della S.S.106 saranno il faro che dirigerà la nostra azione nei prossimi anni. Grazie a nome di tutti i Calabresi».

Commenta

commenti