Home / Attualità / Il contributo della Lega Navale Italiana sulla Torre Sant’Angelo

Il contributo della Lega Navale Italiana sulla Torre Sant’Angelo

Sfruttare le enormi potenzialità di Corigliano Rossano e ripartire dalla bellezza che ci è stata affidata dal passato. Un dibattito che deve spianare il campo con idee, senza autocelebrazioni inutili e con nuove proposte. A tal proposito, dopo l’articolo di sabato scorso “Corigliano Rossano: Nu Juorno Buono e la consapevolezza di sé” ci è giunto il gradito contributo della Lega Navale Italiana sezione di Rossano, a firma del Presidente Donato Parisi.

«In questi giorni si sprigionano, grazie agli scritti degli intervenuti ,sensazioni di vitalità e di interesse per il nostro Territorio. E’ in questo solco che da più di quattro anni ,legati da un comune interesse per il mare, un gruppo di persone amiche ha lavorato per “dotare” Rossano della presenza della più prestigiosa Organizzazione Associativa Nazionale : la Lega Navale Italiana, patrocinata dalla Presidenza della Repubblica Italiana; immaginando come utile la presenza di un’associazione che si occupi di mare in un territorio che seppure storicamente ed intrinsecamente a vocazione marinaresca, rinuncia ad essa troppo spesso, perdendo enormi opportunità in campo culturale ,turistico ,e, generalmente di sviluppo economico e sociale».

Parisi si sofferma sullo scopo della Lega Navale Italiana: «la promozione della cultura del mare, specie fra i giovani, e della sua tutela e conservazione. Di questo scrigno fa parte certamente la Torre stellata Sant’Angelo che da pochi mesi è stata affidata proprio alla Lega Navale Italiana Sez. di Rossano quale sede, per svolgere sia la sua naturale funzione di luogo di aggregazione dei soci sia quello di rappresentanza. La Torre, con la sua storia e la sua estetica architettonica, così bella ed austera da” punto di avvistamento” diventa “punto di attrazione” di interesse Nazionale: un altro importante biglietto da visita. Nel gennaio 2017 – ricorda Paris – l’Ammiraglio Sauro, al tempo Presidente Nazionale della L.N.I., nonchè nipote dell’Eroe Nazionale Nazario Sauro ha accolto con grande entusiasmo la notizia che la nostra Lega navale aveva avviato l’iter presso il Comune per vederci affidata la Torre Sant’Angelo. In quella occasione ha subito relazionato alla Presidenza Nazionale attenzionando la nostra iniziativa come strategica ed importante, di rilevanza culturale e sociale. Un impegno molto gravoso quello assunto dalla nostra L.N.I. di Rossano, prima per lo stato di abbandono in cui versava l’immobile , poi per la responsabilità assunta di farla rivivere sviluppando una progettualità che tenesse conto oltre che della sua funzione di luogo di aggregazione per i soci anche di quella di diventare rifermento di tutte quelle associazioni o gruppi che a vario titolo si occupano di “mare”: dall’ambiente all’arte alla tecnologia, ed ancora di tornare ad essere luogo prestigioso per mostre, incontri e rappresentazioni. Noi – conclude Parisi – siamo pronti ad amplificarli anche in sinergia con la programmazione che la nuova Amministrazione metterà in campo, consapevoli che la strategia di sviluppo di un territorio deve considerare e coordinare tutti gli attori che ne fanno parte. Forse dall’alto della Torre Stellata si riesce a vedere più lontano e la Lega Navale di Rossano ha cominciato a provarci da tempo».


Commenta

commenti