Home / Attualità / “Il Chidichimo sarà riaperto”. Parola di Mundo

“Il Chidichimo sarà riaperto”. Parola di Mundo

chidichimo«I cittadini di Trebisacce e dell’Alto Jonio stiano tranquilli: l’ospedale Chidichimo sarà riaperto». A dichiararlo è il primo cittadino Franco Mundo. «E, per dare concretezza a questo progetto la Regione Calabria ha stanziato le somme necessarie. Ripristineremo le sale operatorie e adegueremo gli ambienti e gli impianti tecnologici alla normativa vigente». Parola del primo cittadino e del Delegato alla Sanità Saverio La Regina. Che, convinti che…verba volant, questa volta si sono forniti dell’opportuna documentazione scritta. Anche per rispondere alle insinuazioni circolate nei giorni scorsi sulla stampa. Ed hanno esibito due separate Delibere che comproverebbero la copertura economica di quanto si intende realizzare.

CHIDICHIMO, DUE DELIBERE PER LA COPERTURA ECONOMICA

La prima, di 182mila euro, destinata al Pronto Soccorso, per l’adeguamento della cosiddetta “aria calda” alla normativa vigente. Per realizzare i bagni, per il rifacimento del pavimento in alcuni ambienti e per riparare alcuni guasti esistenti. La seconda Delibera, invece, è più corposa, fornita agli amministratori da Franco Pacenza delegato del presidente Oliverio per la sanità. Parla di 5milioni di euro, stanziati dalla Giunta Regionale e destinati alla rifunzionalizzazione degli ospedali cosiddetti “di zona disagiata” della provincia di Cosenza. Che, dalle indiscrezioni, oltre al “Chidichimo” dovrebbero essere quelli di Acri e di San Giovanni in Fiore.

CHIDICHIMO, PAROLA A FRANCO MUNDO E A LA REGINA

«Al fine di evitare confusione – hanno scritto a due mani il sindaco Mundo e il Delegato La Regina – si ritiene opportuno ribadire che la Regione Calabria, con delibera n. 286 del 21.07.2016 ha programmato gli interventi per investimenti nelle strutture ospedaliere. Destinando, come da tabella A allegata, 5milioni di euro ai tre ospedali di zona disagiata». Secondo i due amministratori, tra gli interventi rientrano il rifacimento delle Sale Operatorie attualmente ridotte a un ammasso di macerie, il cui progetto è in via di definizione e l’ammodernamento tecnologico di tutti gli ambienti. Con la Delibera n. 1264 del 5.08.2016 sottoscritta questa volta dall’Azienda Sanitaria Provinciale sono previsti interventi straordinari nel Pronto Soccorso per la somma di 182mila euro, i cui lavori sono stati già appaltati.

«Certo – ha concluso il primo cittadino – i tempi sono stati un pò lunghi, ma vigileremo attentamente per dare al più presto esecuzione al decreto 30/’16 del Commissario Scura. Lo spirito di chi insinua inadempienze e dubbi è diverso dal nostro. Noi siamo abituati a lavorare con i fatti e non con le chiacchiere!».

Commenti