Home / Attualità / Il 25 e il 26 febbraio le elezioni del Coa di Castrovillari

Il 25 e il 26 febbraio le elezioni del Coa di Castrovillari

tribunale-castrovillariElezioni Coa Castrovillari LISTA n 2 “AD PROGRESSUM FORI”- MINNICELLI Maurizio. ACCROGLIANO’ Raffaella BLOISE Gaetano Maria Ferdinando CAMODECA Franco CARIGNOLA Odette DEMINGO Mariantonietta FORCINITI Saverio IURLO Ivan MADEO Teresa MALOMO Vincenzo MITIDIERI Mauro RENZO Vincenzo TURANO Giuseppe VENNARI Rosina ZAGARESE Aldo. La lista Ad progressum fori, nella totalità ed unanimità dei suoi componenti, prende atto: -Che il COA di Castrovillari ha inteso confermare la tornata elettorale del 25 e 26 prossimi, utilizzando peraltro il metodo più pilatesco, e cioè quello di nulla realmente decidere, essendo stata scientemente disertata la riunione indetta venerdi scorso e fissata per le ore 12.00 di lunedi 23 febbraio; tale riunione era stata sollecitata anche da alcuni componenti del Consiglio uscente, che mostravano perplessità rispetto all’idea di voler tenere le elezioni a tutti i costi; -Che le riflessioni di questi giorni, provenienti anche da Consiglieri COA di Castrovillari, i quali convenivano sulla opportunità di sospendere le elezioni, si sono risolti in un tentativo, peraltro riuscito, di addormentare per qualche giorno la campagna elettorale, almeno per quanto riguarda la lista Ad progressum fori, che responsabilmente rilevava come fosse inopportuno procedere ad una votazione con un sistema ritenuto illegittimo; -Che la condizione di conflitto di interessi, inopportunamente evocata oggi per non decidere alcunché, esisteva già sin dalla scorsa settimana, all’atto della convocazione del Consiglio per deliberare sulla sospensione, come esisteva nella riunione per nominare la Commissione elettorale e come esiste per due candidati della lista del Presidente Laghi (e di rappresentanti di associazioni e legali a lui vicini), che davanti al CDS, a Roma, si oppongono vittoriosamente all’illegittimo sistema di voto mentre a Castrovillari lo invocano e lo utilizzano; -Che l’inerzia del COA conduce ad una situazione irragionevole ed irrazionale, allorquando il CNF ha suggerito il differimento delle elezioni e la gran parte dei Consigli dell’Ordine d’Italia ha disposto la sospensione delle stesse ovvero il loro differimento, adeguandosi da subito alle implicite indicazioni dell’organo amministrativo a proposito della composizione delle liste che dovrebbero essere limitate ai 2/3 dell’intero consesso (10 su 15); -Che il Consiglio dell’Ordine di Alessandria, accorpante altri due Fori piemontesi soppressi, non solo per le ragioni sopra esposte ha rinviato le elezioni, ma, democraticamente e correttamente, ha coinvolto in tale decisione i COA accorpati, cosa che sarebbe stata più che opportuna anche per il nostro Foro, tanto più in considerazione del fatto che il COA di Castrovillari è in regime di prorogatio e non è rappresentativo di ben la metà dei nuovi iscritti, in quanto da essi non votato. NON VOGLIAMO CHE SIA ELETTO UN NUOVO CONSIGLIO DELL’ORDINE AZZOPPATO, che potrebbe essere a breve travolto dalle decisioni dei giudici amministrativi. NON COMPRENDIAMO l’accanimento che sta manifestando la maggioranza del COA in carica e non vorremmo che a fronte di una elezione ecompiti così importanti per l’intera Avvocatura castrovillarese, prevalessero piccoli interessi e piccoli calcoli. Ancora di più in questo contesto dobbiamo impegnarci per il rinnovamento della rappresentanza dell’Avvocatura del nostro Foro. INVITIAMO tutti i colleghi, anche residenti in comuni lontani dal Castrovillari, a recarsi alle urne ed ad esercitare responsabilmente il diritto di voto il 25 e 26 febbraio 2015 VOTANDO LA LISTA AD PROGRESSUM FORI (NR.2 E I SUOI CANDIDATI).

Commenta

commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*