Home / Attualità / Identità o copia-incolla? Che sforzo ignorarci!

Identità o copia-incolla? Che sforzo ignorarci!

di MAGRITTE

copia-incollaFa più eco un evento di qualità o il circo dell’ovvietà? Merita più attenzione un’inchiesta giornalistica che zooma su ciò che non si vede o l’autocommiserazione teatrale rispetto ad un fallimento condiviso? Tira di più il gossip da salotto nobiliare decaduto o il reportage da strada o da cantina? Apre di più gli occhi una foto scattata dal buco di una serratura o la fotogallery di un picnic? Fa più audience Report della Gabanelli, Presa Diretta di Iacona o uno dei tanti programmi spazzatura di cui è ricca (e povera!) la nostra tv? L’opinione pubblica è un monstrum col quale, da Locke a Constant, da Tocqueville ad Habermas, dobbiamo continuare a confrontarci. Senza soluzioni. Nel frattempo, preferendo comunque il suk al sofà e l’identità al copia-incolla, apriamo dibattiti. C’è chi si scandalizza, chi ritorna a studiare, chi diventa insofferente, chi ricorre alla medicina e chi corre a piangere da papà. In ogni caso il feedback c’è. Soprattutto in quelli che si sforzano di ignorarci.

Commenta

commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*