Home / Attualità / Iaccucci convoca assemblea dei sindaci su allerta meteo, scuole e viabilità

Iaccucci convoca assemblea dei sindaci su allerta meteo, scuole e viabilità

provincia di cosenzaIl Presidente Provincia Iacucci, il 14 settembre, venerdì prossimo ha convocato l’Assemblea dei Sindaci della provincia per discutere tre tematiche importanti come il sistema di allerta meteo e le responsabilità dei primi cittadini in caso di allerta, l’edilizia scolastica di competenza provinciale e comunale e la situazione della viabilità. 
Tre temi caldi di cui si sta discutendo molto sui giornali e sui social e per cui si ritiene sia fondamentale costruire un dibattito interistituzionale. Per questa ragione sono stati invitati i Parlamentari eletti nelle circoscrizioni ricadenti nel territorio provinciale, di tutti gli schieramenti.
“La sicurezza non è materia di campagna elettorale e non ha colore politico” ha dichiarato Iacucci.
“E’ un valore da ricercare uniti e attraverso il dialogo, soprattutto restando vicini ai sindaci che affrontano emergenze ogni giorno a volte con pochissimi mezzi a disposizione.

La tragedia delle Gole del Raganello ha portato alla ribalta un tema, quello dell’allerta meteo, che non deve essere affrontato sull’onda dell’emotività e del dolore che le morti di Civita hanno provocato in tutti noi. Bisogna pensare un  sistema che garantisca sicurezza e allo stesso tempo mettere i sindaci nelle condizioni di agire.

Per quanto riguarda le scuole mi sono convinto a convocare questa Assemblea proprio perché si legge di tutto e di più in questi giorni proprio alla vigilia dell’inizio dell’anno scolastico. Noi ci occupiamo delle scuole 365 giorni all’anno e siamo consapevoli di quanto è stato fatto e quanto, tantissimo, ancora resta da fare eppure l’allarmismo non aiuta. Come Provincia ci siamo attivati sin dal mio insediamento a reperire i fondi per adeguare sismicamente gli edifici scolastici di nostra competenza. Così come abbiamo prontamente risposto alla richiesta del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti di inviare un monitoraggio dei ponti e dei viadotti, oltre 800 quelli ricadenti nel nostro territorio che gestiamo con circa 740 euro a km all’anno. Di questo impegno devo ringraziare i tecnici della Provincia di Cosenza che con grande senso del dovere, nonostante la legge Delrio e i tagli che abbiamo subito da allora cercano di gestire l’ordinario e lo straordinario.
Quello che facciamo non è sufficiente. Abbiamo bisogno che il Governo, come l’UPI sta chiedendo in più occasioni, metta mano ad un revisione legislativa, che accanto alle competenze ci siano gli stanziamenti per potere operare. In questo senso abbiamo inteso coinvolgere i parlamentari che sono stati eletti nel nostro territorio perché senza un raccordo tra le Istituzioni non può esserci un’azione efficace ed efficiente” ha concluso Iacucci.

Commenta

commenti