Home / Attualità / I Grillini: Comune di Rossano trasparente come il fango dell’alluvione!

I Grillini: Comune di Rossano trasparente come il fango dell’alluvione!

rossano-in-movimento“Siamo ancora in attesa di risposte da parte dell’Amministrazione Comunale!”. Non usano mezzi termini gli attivisti del Meetup Rossano in MoVimento che continuano ad incalzare il Comune di Rossano ancora latitante. “Constatiamo ancora una volta che l’Amministrazione Comunale, a differenza di quanto va propagandando, è tutt’altro che trasparente. Ad oggi non abbiamo ricevuto alcuna risposta  alle nostre domande nonostante una richiesta ufficiale di accesso agli atti protocollata con n. 27930 in data 29 agosto c.a. A rigor di legge i termini sono abbondantemente scaduti e pertanto la nostra richiesta è da ritenersi rigettata nonostante la stessa sia stata formulata come accesso civico ai sensi del D. Lgs n. 33/2013 il quale garantisce la possibilità per il cittadino di poter accedere a tutte quelle informazioni che la Pubblica Amministrazione avrebbe dovuto rendere pubbliche (l’Albo Pretorio del sito istituzionale quando e se utilizzato continua ad essere aggiornato con ritardi anche di un anno). Nello specifico avevamo richiesto al Comune di conoscere se fosse stato effettuato il pagamento nei confronti di una impresa edile che aveva effettuato alcuni lavori post alluvione. Stiamo quindi parlando di informazioni che l’Amministrazione Comunale deve pubblicare. Anche nei confronti di un privato cittadino che ha richiesto il nostro aiuto il Comune si è dimostrato sordo dal momento che quest’ultimo, pur vantando addirittura un interesse concreto ancora sta aspettando che gli vengano consegnate copia dei documenti da lui richiesti. Non condividiamo questa gestione segreta dei soldi pubblici! Se questi signori credono che il loro silenzio riuscirà a far passare tutto nel dimenticatoio allora è evidente che non hanno capito nulla. Se continueranno a non dare risposta alle nostre istanze provvederemo ad agire attraverso la magistratura per riuscire a far luce su situazioni che a nostro avviso non sono affatto chiare. Siamo pronti a scendere in piazza al fianco dei cittadini vessati dalla loro mala gestione e che, a causa di ciò, si ritrovano vittime di rilevanti danni economici testimoniati dall’alluvione del 12 agosto 2015.
Peraltro ancora attendiamo dal Comune di Rossano delucidazioni su dove siano stati depositati i detriti rimossi dai torrenti ripuliti ovvero se gli stessi siano stati trasportati in altro luogo atteso che, secondo l’ordinanza sindacale n. 69 del 13 agosto 2015, gli stessi avrebbero dovuti essere allocati presso la Fin Road s.r.l. E’ incredibile come anche nella suddetta ordinanza sindacale si faccia riferimento allo svuotamento del torrente Acqua del Fico e non ad una sua piccola parte così come di fatto è stato effettuato!
Attendiamo (ancora per poco) una risposta esaustiva”.

Commenti