Home / Breaking News / Gruppo consiliare Pd Cariati: progetto porto e nuovo bando. Persi 6 milioni di euro

Gruppo consiliare Pd Cariati: progetto porto e nuovo bando. Persi 6 milioni di euro

pd cariatiGruppo consiliare Pd Cariati, costituito da Caterina Agazio, Maria Crescente, Giampasquale Trento interviene con una nota stampa sulla bocciatura del Progetto del porto proposto  dall’Amministrazione Greco. Oltre che sulla mancata partecipazione al nuovo bando. “Così sono stati persi 6 milioni di euro per Cariati. Ci scusiamo con i cittadini se anche in questo periodo pre- festivo, forse poco opportuno,  per parlare  di  questioni politiche ed amministrative, ma non potevamo commettere lo stesso errore dei nostri amministratori, tenendovi all’oscuro di fatti così importanti e seri per la nostra comunità. È di ieri la notizia del Decreto n. 14427 del 18.12.2017 (che si allega) con il quale la Regione Calabria ha definitivamente assegnato circa 20 milioni di euro, per gli interventi di riqualificazione e adeguamento infrastrutturale dei porti di Isola Capo Rizzuto (Kr), Roccella Jonica (RC), Cirò Marina (Kr) e Cetraro (Cs).

GRUPPO CONSILIARE PD CARIATI: CARIATI ESCLUSO

Così come ampiamente anticipato dai consiglieri Pd il 14 Agosto, dunque, Cariati viene ESCLUSO e quindi, il progetto presentato dalla Giunta Greco BOCCIATO. Grazie a questa amministrazione, dunque,  si PERDE UN’ALTRA GRANDE OPPORTUNITÀ per dare impulso all’economia locale e soprattutto sostegno al settore della PESCA e del TURISMO NAUTICO. Lo ribadiamo anche in seguito ai proclami, agli annunci, alle notizie di “tutto fumo e niente arrosto” di questi giorni. In più,  è NOTIZIA ANCORA PIÙ GRAVE quella della MANCATA PARTECIPAZIONE AL  SUCCESSIVO BANDO DI FINANZIAMENTO della REGIONE CALABRIA ad oggetto  – “FEAMP 2014/2020 – BANDO PUBBLICO MISURA 1.43 “PORTI, LUOGHI DI SBARCO, SALE PER LA VENDITA ALL’ASTA E RIPARI DI PESCA“, pubblicato dalla Regione Calabria il 27 Settembre e scaduto giorno 11 Novembre 2017 (che si allega).

GRUPPO CONSILIARE PD CARIATI: IL COMUNE DI CARIATI RINUNCIA ALLA POSSIBILITA’ DI ATTINGERE AD INVESTIMENTI

Di  fatto con questa mancata partecipazione, che AL DANNO PRECEDENTE AGGIUNGE LA BEFFA. Il Comune di Cariati RINUNCIA  alla POSSIBILITÀ DI ATTINGERE AD  INVESTIMENTI VOLTI A MIGLIORARE LE INFRASTRUTTURE PREESISTENTI DEL PORTO. Della sala per la vendita all’asta del Mercato ittico. Dei siti di sbarco (Ammodernamento delle Banchine). Oltre che ad attivare investimenti destinati a strutture per la raccolta di scarti e rifiuti marini. Con l’obiettivo di migliorare la qualità, il controllo e la tracciabilità dei prodotti sbarcati. Accrescere l’efficienza energetica. Contribuire alla protezione dell’ambiente e migliorare la sicurezza e le condizioni di lavoro dei nostri pescatori. In sintesi si RINUNCIA,  VOLUTAMENTE,  ad  un’altra grande opportunità messa a disposizione dalla Regione Calabria, attraverso i finanziamenti comunitari, con la possibilità di ottenere 1 Milione di Euro a fondo perduto,  da destinare al nostro porto ed alla sicurezza delle sue imbarcazioni.

GRUPPO CONSILIARE PD CARIATI: IL COMUNE  NON PUO’ PERMETTERSI DI PERDERE 6 MILIONI DI EURO

La frenetica “propaganda di Palazzo” di questi ultimi giorni, dal sospetto sapore pre-elettorale,  però, omette di informare la Cittadinanza su queste GRAVI OMISSIONI. Di cui i Nostri Amministratori dovranno dare conto, soprattutto PERCHE’ UN COMUNE IN DIFFICOLTA’ COME CARIATI ( IN DISSESTO FINANZIARIO) NON PUO’ PERMETTERSI DI PERDERE  6 MILIONI DI EURO (5 + 1), a causa  di UN PROGETTO BOCCIATO e di UN ALTRO MAI PRESENTATO! I nostri PESCATORI, tutti coloro che intravedono una possibilità di sviluppo nel miglioramento dell’infrastruttura portuale di Cariati, insieme alla nostra COMUNITA’, all’esclusione dal bando del GAC SI VEDONO ULTERIORMENTE MORTIFICATI DALL’ENNESIMO GRANDE FLOP. Dovuto all’ESCLUSIONE dal PRIMO BANDO e alla MANCATA PARTECIPAZIONE AL SECONDO.

SI PRODUCONO COSÌ UNA SERIE CONTINUA DI DANNI alla nostra COMUNITA’ ed ALLA NOSTRA MARINERIA. Con continua perdità di opportunità per un settore già profondamente in crisi. A CAUSA  dell’Inerzia progettuale e degli evidenti limiti gestionali, tra beghe di palazzo e dissidi interni. Che certificano ulteriormente l’inadeguatezza dell’amministrazione a guida Filomena Greco. Come GRUPPO CONSILIARE del PD, AUGURIAMO BUON NATALE E BUONE FESTE a tutti i NOSTRI CONCITTADINI, VICINI E LONTANI”.


 

Commenta

commenti