Home / Attualità / Grotte di Cassano, Dorina Bianchi all’inaugurazione

Grotte di Cassano, Dorina Bianchi all’inaugurazione

dorina-bianchiSarà il Sottosegretario di Stato ai Beni Culturali e al Turismo, Dorina Bianchi a presenziare alla cerimonia di inaugurazione dei lavori che hanno interessato il prolungamento del percorso turistico interno alle Grotte di Sant’Angelo e la pavimentazione della strada di accesso al sito archeologico di pregevole valenza scientifica e culturale. L’appuntamento è in calendario per mercoledì 10 agosto, alle ore 11. «La loro importanza, hanno certificato gli studiosi, esploratori e ricercatori di tali siti, è soprattutto di natura storico-scientifica, nello studio della preistoria calabrese. La genesi delle cavità cassanese e la presenza in esse di gesso, per gli esperti testimoniano un’antica circolazione di acque sulfuree nella massa rocciosa. Da sottolineare, inoltre, che il rinvenimento di numerosi reperti, testimoniano il commercio nella zona dell’Ossidiana, un minerale scuro di origine lavica, proveniente dalle isole Eolie».
Intanto sono stati consegnati i lavori di efficientamento energetico e miglioramento tecnologico della scuola primaria di via Siena a Cassano all’impresa Edil Stillo di Antonio Stillo con sede a Marano Marchesato, aggiudicataria della gara d’appalto, che ha praticato il ribasso del 33,256% sull’importo a base d’asta, di quasi 500mila euro. L’importo complessivo del progetto esecutivo ammonta a circa 765mila euro. I lavori, secondo il crono programma del capitolato d’appalto, dovranno essere eseguiti entro 200 giorni. «L’intervento è stato studiato in funzione di una razionalizzazione dei consumi energetici al fine di garantire un miglior comfort di utilizzo ed una contestuale riduzione dei consumi energetici, adeguandoli agli attuali standard richiesti dalle attuali normative. La struttura scolastica di via Siena, è senza dubbio, un edificio di utilità sociale e culturale, fortemente radicato nella coscienza cittadina, da qui, anche l’importanza di preservarlo».

Fonte: La Provincia di Cosenza

Commenta

commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*