Home / Attualità / Grazie alla parlamentare Scutellà arrivano agevolazioni per gli avvocati

Grazie alla parlamentare Scutellà arrivano agevolazioni per gli avvocati

La parlamentare del Movimento 5 Stelle : «Modificato Decreto Semplificazioni. Basta più mille giri tra cancellerie»

corigliano rossano

«Con la Legge 11 settembre 2020 n. 120 di conversione del Decreto Semplificazioni diamo finalmente una stretta alla questione delle notifiche alle pubbliche amministrazioni. Le difficoltà in cui in questi anni sono incorsi gli avvocati erano divenute oramai insostenibili. Se infatti le pubbliche amministrazioni non comunicavano il proprio domicilio digitale al Registro PEC delle Pubblica amministrazione gestito dal Ministero della Giustizia, gli avvocati erano costretti a notificare in modalità cartacea con notevoli sprechi di tempo e soprattutto di denaro».

È quanto fa sapere la portavoce del Movimento 5 stelle alla Camera dei Deputati, Elisa Scutellà, che ha depositato in aula un ordine del giorno alla Legge 120/2020 di conversione del Decreto Semplificazioni.

«Ho preso a cuore questa criticità – aggiunge – conscia delle difficoltà e della necessità di avallare un sistema giustizia più smart che semplifichi la vita lavorativa dei legali e non certamente che la complichi, soprattutto a fronte di un’inadempienza di alcune pubbliche amministrazioni, di cui gli avvocati non avrebbero mai dovuto farsi carico. È proprio partendo da questi presupposti che ho presentato un ordine del giorno che, ricevuto parere favorevole, impegnava il Governo a superare questo gap nei successivi provvedimenti. Ed è con il decreto semplificazioni – precisa ancora la Scutellà – che si è raggiunto finalmente l’obiettivo: l’Indice delle Pubbliche Amministrazioni – IPA, di cui chiedevo rinnovata validità, torna ad essere riferimento per le notifiche via PEC».

«Sono orgogliosa – prosegue –  di aver contribuito a rendere più agevoli le procedure di notifica alle pubbliche amministrazioni, ad aver dato una mano a tutti quegli avvocati che quotidianamente devono destreggiarsi tra cancellerie ed uffici giudiziari e, se posso aver anche solo alleggerito il loro carico di lavoro – conclude – ne sono soddisfatta».


 

Commenta

commenti