Home / Attualità / Graziano (Udc): «Servono nuovi fondi e strategie per la forestazione»

Graziano (Udc): «Servono nuovi fondi e strategie per la forestazione»

Il consigliere regionale incontra il presidente dell’ordine dei dottori agronomi e forestali

«Serve un piano strategico forestale volto a definire strategie e priorità per la tutela del multiforme patrimonio naturale della Calabria». A dirlo è il consigliere regionale, Giuseppe Graziano, a seguito dell’incontro avuto con il presidente dell’Ordine dei dottori agronomi e forestali della Calabria, Franco Cufari. Lo stesso che ha evidenziato al neo eletto a palazzo Campanella le esigenze e le priorità che oggi interessano il comparto verde: su tutti, il potenziamento delle strutture regionali esistenti che si occupano di forestazione. Ma, non solo, per incrementare la cultura green è necessario anche «incentivi ai Comuni che si distinguano nella lotta alla CO2 e che, dunque, puntano sugli orti urbani, i parchi e i giardini pubblici».

Insomma, il bisogno è quello di «dare nuove strategie e individuare nuovi fondi da destinare alla forestazione».

«Mentre l’Europa – dice Graziano – si appresta a lanciare nuove ed importanti misure per la tutela dell’ecosistema e del suo grande patrimonio forestale, anche la Calabria, polmone verde al centro del Mediterraneo, è chiamata ad un cambio di passo serio, incisivo e lungimirante nelle politiche inerenti il sistema boschivo ed il verde in generale. Abbiamo necessità di sostenere l’economia green, quella delle eccellenze, per far partire proprio dalla Calabria un nuovo modello di sviluppo ecocompatibile. Ma per fare questo abbiamo bisogno delle capacità e delle conoscenze di chi questo mondo lo vive e lo studia quotidianamente».

«Condivido – prosegue il Consigliere regionale – le esigenze palesatami dal presidente dell’Ordine dei dottori agronomi e forestali, ai quali mi lega una parte importante del mio percorso professionale, di predisporre al più presto un Piano Strategico Regionale Forestale. Una magna carta dentro la quale tracciare le linee di indirizzo, le priorità per una nuova visione strategica del settore. Così come è opportuno alleggerire la burocrazia, in modo da porre fine al drastico rallentamento delle istruttorie dei progetti di taglio, delle richieste di autorizzazioni dei piani di gestione e di quelle previste per l’espletamento dei progetti inerenti le misure forestali del PSR».

«Nei prossimi giorni –  conclude Graziano – mi farò promotore di un incontro tra il presidente della Giunta regionale, On. Jole Santelli, e l’ordine dei dottori agronomi e forestali per iniziare un dialogo costruttivo ma soprattutto mirato a costruire quella nuova visione in tema di forestazione che è tra i cardini principali del cambiamento atteso dalla Calabria».


 

Commenta

commenti