Home / Breaking News / Graziano: priorità per fusione, ospedale, Enel, tribunale e Zes

Graziano: priorità per fusione, ospedale, Enel, tribunale e Zes

inps

Giuseppe Graziano

Lo aveva detto chiaramente nel corso di un incontro sulla fusione della futura città Corigliano-Rossano. E lo ha ribadito in una intervista al collega Massimo Clausi sulle pagine del Quotidiano: il presidente de “Il coraggio di cambiare l’Italia” Giuseppe Graziano indica le priorità del territorio e, quindi, il ruolo strategico che dovrà giocare quella che è ormai la terza città della Calabria. Un Graziano più battagliero che mai, nonostante abbia perso il seggio in consiglio regionale. Anche se, pur dichiarando pieno rispetto per la magistratura, ha già annunciato ricorso in Cassazione. Le sue circa diecimila preferenze sono state accantonate per un cavillo burocratico. Senza tener conto, quindi, della volontà popolare. Su questo sarà imperniato il suo ricorso ai più alti magistrati italiani.

OSPEDALE DELLA SIBARITIDE: NON PERMETTEREMO MAI DI SCAVARE LE FONDAZIONI E BASTA!

Sull’ospedale della Sibaritide Graziano è stato abbastanza chiaro e determinato: “Vorrei che la questione fosse affrontata con più energia e capacità”, al di là dei problemi (che ci sono) della Tecnis. “Non consentiremo a nessuno – ha detto Graziano con molta fermezza già l’altro giorno a Corigliano – che ci possa essere uno stralcio dei lavori che riguarda solo gli scavi. I lavori devono partire definitivamente nell’interesse di tutti i calabresi. Lo Jonio è la zona a maggiore migrazione sanitaria”. Insomma, c’è il rischio che si possano scavare le buche delle fondazioni per poi riempirle con colate di cemento armato e lasciarle così per decenni. Pericolo che va sventato.

ENEL: PROGETTO FUTUR-E INCENTRATO SU TURISMO

Altra priorità, per Graziano, è rappresentata dalla riconversione della centrale Enel di Rossano, ormai ferma da qualche anno. Il bando Futur-E sembra caduto in un pantano di sabbie mobili. “Chiediamo – ha detto Graziano – che il progetto sia incentrato sullo sviluppo turistico e agroalimentare dell’area. Vediamo se si possono riaprire i termini del bando per capire se ci possono essere investitori, anche esteri, disposti a creare un grande attrattore turistico. Penso in particolare alla nascita di un grande acquario. E poi dobbiamo pensare a unire i due lungomari di Corigliano e Rossano con un ponte sul Cino”. L’Enel si svegli, quindi: o riconversione per la produzione di energia o attrattore turistico, qualcosa bisogna farla. Per dare lavoro e speranze alle nuove generazioni.

TRIBUNALE: LA PARTITA NON E’ CHIUSA

Una città con circa 80mila abitanti deve pretendere la riapertura del Tribunale. Che non sia a Rossano e magari in altro luogo, poco importa: è necessario che il Governo riapra un Tribunale del territorio. “Il tribunale della nuova città – dice Graziano – dovrebbe sorgere nella zona centrale di Insiti. Dove immagino una sorta di cittadella degli uffici con il nuovo ospedale, il tribunale e gli uffici comunali. Dobbiamo sfruttare i 19 milioni di euro dei fondi Por, nel pieno rispetto della sostenibilità ambientale”.

ZES AL PORTO DI CORIGLIANO OCCASIONE PER CREARE PROCESSI VIRTUOSI

La Zona economica speciale del porto di Gioia Tauro anche al porto di Corigliano? Perchè no?, dice Graziano. “Si creerebbero processi virtuosi che abbiamo visto in altre parti del Mediterraneo. Investimenti, occasioni di lavoro, sviluppo. La Regione deve estendere la Zes anche al nostro porto, che rappresenta la marineria più grande della Calabria!”.

GRAZIANO SI CANDIDA ALLE PROSSIME ELEZIONI POLITICHE?

Il recente patto federativo tra “Il coraggio di cambiare l’Italia” e “Alternativa popolare”  è frutto di una convergenza d’intenti. “Entrambi ascoltiamo i territori e le istanze della gente. Abbiamo una convergenza programmatica su diversi punti, tra cui ospedale, Zes e fusione. Se mi candiderò alle prossime elezioni politiche? Il CCI da solo non poteva correre e la legge elettorale favorisce le alleanze. Per adesso diciamo solo questo”. Il che fa intendere che, con ogni probabilità, Giuseppe Graziano potrebbe essere uno dei prossimi candidati alle prossime politiche. Per ambire a diventare quello che finora questo territorio non ha mai avuto: un vero difensore e sostenitore delle istanze della gente di questo territorio.

(FONTE QUOTIDIANO DEL SUD)

 

Commenta

commenti