Home / Breaking News / Go-kart, il pilota coriglianese Alessandro Chiarelli diventa campione regionale e dedica la vittoria al compianto Dino Falco

Go-kart, il pilota coriglianese Alessandro Chiarelli diventa campione regionale e dedica la vittoria al compianto Dino Falco

Foto Premiazione Alessandro Chiarelli“Dedico questa mia vittoria al compianto Dino Falco, cittadino esemplare e gran lavoratore, fratello del mio grande amico e maestro Damiano Falco. Una vittoria conseguita dopo un anno di duro impegno e costante allenamento, che non sarebbe stata realizzabile senza la preziosa presenza della famiglia Falco, alla quale esprimo il mio più sincero cordoglio, e dello staff del kartodromo “Nido del Falco” di Schiavonea”.
Con queste parole, il 33enne pilota coriglianese Alessandro Chiarelli annuncia la notizia del conseguimento del titolo di Campione Regionale Karting ACI-CSAI Calabria per la Categoria 125 Club, a seguito della brillante prestazione effettuata durante i Campionati Regionali che si sono disputati il 18 e 19 ottobre ad Amato (Catanzaro). Lieta notizia turbata, però, dall’ennesima tragedia che ha colpito la comunità locale e per la quale il giovane sportivo ha inteso tributare il suo primo, accorato, pensiero.
“Sento il dovere di ringraziare tutti coloro i quali mi hanno sempre sostenuto in questa avventura, umana prima ancora che sportiva. Un sentito grazie allo staff del Giusy Kart di Riccardo Sicilia, alla mia famiglia che mi ha sempre incoraggiato ad andare avanti nonostante le avversità fisiche e soprattutto a mio fratello Gianfranco, presenza importante e significativo supporto, che col suo affetto e la fiducia riposta nei miei confronti ha fatto sì che io partecipassi e vincessi. Un ringraziamento particolare – dichiara Alessandro Chiarelli – intendo rivolgerlo all’Azienda Pirro di Corigliano, esempio di sana imprenditoria sensibile allo sport quale veicolo di aggregazione sociale, senza la quale non avrei potuto affrontare questa finale e sentirmi investito del compito di rappresentare la mia città e portare a casa il titolo regionale. Inutile dire che salire sul podio e tenere in mano la coppa è stato un momento carico di emozioni, nel quale ho rivissuto tutti gli istanti che hanno accompagnato questo mio percorso. Grazie anche, naturalmente, a tutti gli amici ed i concittadini che non hanno lesinato sostegno e ammirazione nei miei confronti. Ora, l’impegno continua, anzi raddoppia, per raggiungere traguardi sempre più lusinghieri e soddisfazioni personali e per la mia città”.

Commenta

commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*