Home / Attualità / Giustizia, GaV: lo Jonio metta a disposizione dei locali

Giustizia, GaV: lo Jonio metta a disposizione dei locali

giustizia

Il Tribunale di Rossano

Locali finalizzati a ospitare nella città unica Corigliano Rossano una sede decentrata del Tribunale di Castrovillari. E’ la proposta avanzata dal Gruppo d’Azione per la Verità sul Tribunale di Rossano. Secondo il quale “la prima città della provincia di Cosenza non può rimanere sguarnita di un presidio giudiziario. E un’anomalia che deve essere colmata a partire dall’immediato futuro. Tale falla può essere superata gradualmente, partendo dalla necessità, non nuova, palesata dall’Ordine Forense di Castrovillari di ampliare i locali dell’attuale Palazzo di Giustizia al fine di soddisfare i disagi derivanti dall’ufficio di Procura e dall’ufficio di presidenza del Tribunale di Castrovillari. Una situazione storica – denuncia il GaV –  sottolineata nei dossier consegnati a tutti gli Organi dello Stato verso cui è calato un silenzio dal tenore omertoso”.

GIUSTIZIA, TENERE IN CONSIFERAZIONE IL PIANO FUNZIONALE DEGLI UFFICI

Il GaV si rivolge quindi alle due amministrazioni comunali di Corigliano e di Rossano; affinché sinergicamente assumano in esame l’ipotesi di valutare il proprio patrimonio immobiliare. Per individuare appunto una sede appropriata da destinare a spazi per lo svolgimento delle attività giudiziarie. A tal riguardo, la riattivazione dell’ex Palazzo di Giustizia di Viale Santo Stefano a Rossano potrebbe essere una prima soluzione transitoria. Considerato che tale ampia struttura, attualmente in disuso, è ancora nel possesso dell’attuale ufficio di presidenza del Tribunale di Castrovillari. Dalle notizie giunte al GaV, tuttavia, nessuna operazione di modifica strutturale è perseguibile in quanto la richiesta di un eventuale ampliamento degli spazi deve maturare tenendo in considerazione il PIANO FUNZIONALE DEGLI UFFICI operante (?) presso il Ministero della Giustizia. Tale strumento risulta indispensabile allo scopo del raggiungimento dell’obiettivo, senza il quale ogni atto è da ritenersi illegittimo.

L’individuazione di una sede decentrata nella città unica Corigliano Rossano risponde almeno a due esigenze: 1. risolve il problema sollevato dall’Ordine Forense di Castrovillari in merito agli spazi; 2. attutisce l’enorme disagio della maxi utenza jonica costretta quotidianamente a percorrere un tragitto viario precario, abbatte i costi vivi ma, soprattutto, restituisce agli operatori del diritto qualche ora in più da destinare alle proprie famiglie.

Commenta

commenti