Home / Attualità / La battaglia di Giovanna che si ammanetta contro la chiusura della sua gelateria a Cosenza

La battaglia di Giovanna che si ammanetta contro la chiusura della sua gelateria a Cosenza

Una forma di protesta pacifica che ha incontrato il sostegno di tanti altri locali di Cosenza nel tentativo di sensibilizzare il Governo 

CosenzaLa vittoria del ricorso presentato dal Consiglio dei Ministri contro l’ordinanza emanata dalla Governatrice della Calabria Jole Santelli che autorizzava bar e ristoranti a riaprire i battenti comincia a sortire i suoi effetti, a scatenare le prime reazioni.

Fra le più eclatanti c’è quella di Giovanna, proprietaria di una gelateria di Cosenza – nel centralissimo Corso Mazzini -. Che oggi ha deciso di manifestare apertamente la sua opposizione al ministro Boccia, di esporsi, in nome del Sud e per il Sud. Quello che “non vuole essere mantenuto, ma che vuole lavorare nonostante sia senza aiuti di stato, nonostante sia costretto a rimbalzare contro i muri di gomma delle banche, nonostante la Cassa integrazione non arrivi”.

Una forma di protesta pacifica – ripresa sui social dal Movimento 24 agosto – Equità territoriale intervenuto sul posto a sostegno di Giovanna – che ha incontrato il supporto di tanti altri locali cosentini nel tentativo di sensibilizzare il Governo alle ragioni degli imprenditori.


Commenta

commenti