Home / Attualità / Giovane rossanese processato per direttissima

Giovane rossanese processato per direttissima

giovane rossanese

Giovane rossanese arrestato dai Carabinieri di Rossano per evasione

E’ fissato per il prossimo 16 novembre 2016, innanzi al Tribunale di Castrovillari, in funzione di Giudice monocratico, dott.ssa Gianna Martino che vede imputato  il giovane rossanese trentunenne F.G.A. la prosecuzione del processo penale, arrestato in stadio di flagranza dai Carabinieri di Rossano per il reato di evasione ; con recidiva specifica infraquinquennale, poichè è il quarto episodio di evasione contestato.

AVV.VENA AVVOCATO DI FIDUCIA DEL GIOVANE ROSSANESE

L’uomo ha inteso nominare quale proprio avvocato di fiducia il penalista Giuseppe Vena che già alla scorsa udienza ha depositato la procura speciale per definire il procedimento nelle forme del rito abbreviato.
Al giovane rossanese è contestato il reato di evasione atteso che lo stesso è stato rinvenuto presso un noto esercizio commerciale di barberia di Rossano intento a radersi, senza alcun permesso dell’Autorità giudiziaria, nel mentre lo stesso era sottoposto alla misura detentiva domiciliare per un altro procedimento che lo vede imputato dei reati di rapina, sequestro di persona ed altro.
L’uomo, in attesa del processo, è stato associato presso la Casa di Reclusione di Castrovillari.

Commenti