Home / Attualità / Giorno della Memoria, Oranges: promuovere integrazione

Giorno della Memoria, Oranges: promuovere integrazione

giorno della memoriaSi celebra oggi, 27 gennaio, il 14esimo appuntamento con il Giorno della Memoria. Quando sono passati sessantanove anni dalla liberazione del campo di sterminio di Auschwitz e dalla fine della Shoah. Sulla scia del ricordo, il vicesindaco di Corigliano Franco Oranges ha voluto rivolgere un messaggio alle nuove generazioni. In cui si sottolinea e rimarca “l’obbligo morale di raccogliere il testimone della memoria. Di quanti, per età anagrafica, tra qualche anno non ci saranno più. E non potranno trasmettere attraverso il proprio racconto, l’orrore dell’olocausto e della deportazione. Il 27 gennaio può e deve essere l’occasione per riflettere non solo su quanto accaduto nel recente passato. Ma anche e soprattutto per evitare che il presente ed il futuro siano scenari di nuovi orrori.

GIORNO DELLA MEMORIA, PROMUOVERE L’INCLUSIONE

Promuovere integrazione, dialogo ed inclusione. Antidoti ad ogni forma di discriminazione, odio e violenza. Così come in più occasioni ci ha esortato a fare il nostro concittadino Luigi Algieri, testimone vivente di quegli eccidi. Quando la generazione di testimoni che hanno vissuto in prima persona l’atroce esperienza della deportazione sarà scomparsa, spetterà ad ognuno di noi tramandare a futura memoria. Affinché non si ripeta più il racconto di quelle pagine di storia tra le più brutte che siano state mai scritte. Lavorare a costruire un futuro di pace è l’obiettivo che tutti dobbiamo contribuire a raggiungere.

Commenta

commenti