Home / Attualità / Fusione, Madeo: recuperare spirito costituente

Fusione, Madeo: recuperare spirito costituente

fusioneInaugurata domenica 14 nella sala consiliare del centro storico di Rossano la mostra nazionale itinerante LIBERE E SOVRANE, LE 21 DONNE CHE HANNO FATTO LA COSTITUZIONE. Resterà visitabile fino a domenica 28 gennaio. All’evento sono intervenuti tra gli altri anche S.E. Mons. Giuseppe SATRIANO Arcivescovo di Rossano-Cariati e il Sindaco Stefano MASCARO.

In occasione della manifestazione, la presidente del consiglio Rosellina Madeo ha avuto modo di rimarcare come “recuperare ed attualizzate le ragioni, la passione ed il metodo di quell’autentico spirito costituente che nel 1946 animava i Padri e le Madri della nostra Costituzione Repubblicana significa, soprattutto in questa delicatissima fase storica per il nostro Paese ma anche per la nostra regione e per il nostro territorio, rimettere la Persona e la Famiglia al centro del confronto dialettico, dell’azione politica e della progettazione istituzionale; a partire dall’ambizioso percorso in atto della fusione CORIGLIANO-ROSSANO.

FUSIONE, MADEO: ISPIRARSI ALL’APPROCCIO VALORIALE DI QUESTE DONNE

Nel settantesimo anniversario del riconoscimento del voto delle donne – ha continuato – momento storico epocale per la storia nazionale, rivolgendoci soprattutto alle nuove generazioni abbiamo voluto ricordare e continueremo a ricordare nei prossimi giorni queste donne. Che per prime sono entrate nelle aule del Parlamento. E hanno saputo collaborare, al di là delle appartenenze di partito, affinché nella Carta Costituzionale fossero affermati i diritti e l’uguaglianza sociale delle donne. È a questo approccio valoriale che dobbiamo saper ispirarci. Soprattutto nella nostra iniziativa politica e sociale, nella consapevolezza che la lungimiranza in Politica e nella capacità di governo dei territori non può che nutrirsi di pensieri lunghi.

La Presidente ha colto l’occasione per ringraziare, tra gli altri, i responsabili comunali Pino MADEO e Tonino UVA; che hanno coordinato il prezioso lavoro che a vario titolo hanno svolto i dipendenti comunali per la realizzazione dell’esposizione. Nella mattinata di lunedì 15 gennaio diverse delegazioni di alunni delle scuole cittadine hanno iniziato ad ammirare la speciale mostra; grazie alla collaborazione del dirigente Antonio PISTOIA dell’Istituto Comprensivo Rossano 1 e delle insegnanti Patrizia STRAFACE referente del progetto Cittadinanza Attiva e Teresa MADERA referente del progetto bullismo e cyberbullismo. Che hanno accompagnato le classi seconde della scuola secondaria di primo grado L. DA VINCI e la classe V della scuola primaria G. RIZZO.

SCUOLE CITTADINE IN VISITA ALLA MOSTRA

Nei prossimi giorni seguirà la visita delle classi IV e V delle scuole primarie dell’Istituto Comprensivo Rossano 1; impegnate quest’anno in diversi progetti di approfondimento  sulla Costituzione e sui principi fondamentali di democrazia ed uguaglianza.

Commenta

commenti