Home / Breaking News / Fusione, l’intervento di Ginese (Aria Nuova)

Fusione, l’intervento di Ginese (Aria Nuova)

fusioneGianluca Ginese, componente del movimento Aria Nuova – Riferimento Popolare,  interviene sull’argomento della fusione Corigliano-Rossano. Sottolineando come “la questione, al centro dell’attuale dibattito politico, in realtà rappresenta una questione ultradecennale. Che, ad oggi, non ha fatto registrare elementi di novità in materia di condivisione concreta di un progetto di rilancio della vasta area della Sibaritide. Come giovani interessati attivamente alla vita politica e sociale stiamo seguendo con attenzione l’evolversi della vicenda. E non possiamo esimerci dal formulare alcune brevi ma chiare considerazioni.

FUSIONE NON SIA SOLO DI FACCIATA

Non siamo assolutamente contrari a un ipotetico progetto di fusione tra le più importanti e popolose cittadine dell’area jonica cosentina. Tuttavia riteniamo che tale progetto debba essere basato su contenuti e proposte fattibili. Una fusione nei fatti e accompagnata dai fatti. Affinché l’unione tra le due rappresentative realtà municipali non sia solo di facciata. E, soprattutto, che Corigliano Calabro non vada a ritagliarsi una posizione di subalternità rispetto a Rossano. Non vorremmo assistere, infatti, ad un’ulteriore mortificazione per la nostra comunità. A vantaggio di altre, in termini di rappresentanza di uffici pubblici e via discorrendo.

Facendo di Corigliano una succursale a tutti gli effetti di Rossano. Se fusione deve essere, dunque, questa deve accompagnarsi a un graduale iter. E alla designazione di patti chiari, fondati sulla equiparazione di ambedue le realtà comunali. In secondo luogo, poi, pur rispettando tale idea di fusione, siamo comunque molto propensi ad abbracciare un disegno territoriale più ampio. Mirato alla crescita della vasta area della Sibaritide. Coinvolgendo per esempio l’altrettanto vicino Comune di Cassano allo Jonio.

Commenta

commenti