Home / Attualità / Fusione Corigliano-Rossano, Geraci: “Chiederò una benedizione al Vescovo Satriano”

Fusione Corigliano-Rossano, Geraci: “Chiederò una benedizione al Vescovo Satriano”

ImmagineFusione CORIGLIANO-ROSSANO, chiederò al nuovo Vescovo SATRIANO, che incontrerò nei prossimi giorni, di benedire questo storico processo di sviluppo tra le due nostre grandi comunità. Nel mese di dicembre si terrà comunque un consiglio comunale sulla questione. – Bilancio 2015, faremo di tutto per avviarci ad introdurre delle prime riduzioni sul carico fiscale, resosi necessario per evitare il tracollo e continuare nell’azione di risanamento finanziario in atto. – IANNUZZI nuovo assessore al bilancio, nessuna frizione all’interno della giunta e della maggioranza e massime, ribadite fiducia e stima nei confronti dell’assessore uscente GIANZI col quale è stato concordato ogni passaggio e con cui continuerà ogni forma di collaborazione. – Manutenzione e viabilità, sono stati asfaltati in questi giorni 17.000 metri quadri di strade soltanto a Corigliano Scalo e altri 400.000 euro circa saranno investiti per il completamento di analoghi interventi su tutto il territorio entro la Primavera del prossimo anno.
È quanto fa sapere e ribadisce il Sindaco Giuseppe GERACI nel corso dell’intervista periodicarilasciata nell’ambito delle attività di comunicazione istituzionale dell’Ente e disponibile integralmente sul web (YouTube). – https://www.youtube.com/watch?v=jQL2LH8igvs&feature=youtu.be
Il Primo Cittadino ritorna anche sulla questione del contenzioso legale confermando e spiegando che, a differenza della latitanza registrata nel passato, con gravissime conseguenze sulle spese sostenute dall’Ente in questo settore delicato (una voragine senza controllo! – ripete), il Comune adesso si difenderà sempre ed a prescindere dall’entità della causa. È, questo – ha scandito GERACI – il messaggio che deve arrivare a tutti.
Il Sindaco sottolinea inoltre l’esigenza di una maggiore responsabilità e partecipazione civiche nel concorrere tutti a fare di Corigliano una Città più normale. Ed è stato anche questo – precisa GERACI nell’intervista – il messaggio che egli ha voluto affidare, rivolgendosi soprattutto alle nuove generazioni, nella partecipata cerimonia solenne dello scorso 4 Novembre, la cui ripresa in forma solenne é stata fortemente voluta dallo stesso Sindaco l’anno scorso.

Il nuovo Governatore della Calabria – conclude – dovrà dimostrare grande capacità di ascolto e dialogo con i territori, per raccogliere tutte le emergenze da aggredire e risolvere sin da subito. Si facciano delle giunte regionali itineranti nei territori e per aree vaste – questa la proposta che viene dal Primo Cittadino di Corigliano – in modo da poter non soltanto incidere meglio sulle questioni e sui bisogni effettivi delle popolazioni ma anche tentare di ricucire su nuove basi il necessario rapporto di fiducia e collaborazione tra i cittadini e la Regione.

Commenta

commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*