Home / Attualità / Fratelli d’Italia, Rapani: a Castrovillari faremo doppia cifra

Fratelli d’Italia, Rapani: a Castrovillari faremo doppia cifra

Così il dirigente nazionale del partito della Meloni. “L’obiettivo che ci interessa è quello di governare”

fratelli d'italiaGrande fermento in casa Fratelli d’Italia circolo “V. Gangale” di Castrovillari in vista delle elezioni amministrative. Anche se ancora non  c’è l’ufficialità della data, spostata per l’emergenza Coronavirus e relativo lockdown, si parla del 20 di settembre,  gli incontri di FdI,  si moltiplicano senza sosta. I motori dunque sono accesi con incontri a cadenza settimanale per arrivare preparati. “L’obiettivo è quello di avere un centro destra unito e siamo sicuri che ci riusciremo”, così Ernesto Rapani. Dirigente nazionale del partito della Meloni,  intervenendo presso la sede di Castrovillari. L’obiettivo è quello di andare a governare. Il centro destra ha raggiunto un livello di maturità e  lo ha dimostrato alle regionali. Siamo sicuri che il centro destra a Castrovillari vincerà . FdI, ha concluso Rapani,  sarà una delle forze più rilevanti del centro destra anche perché i numeri a livello nazionale lo dicono. Io sono stato il coordinatore regionale del partito  in Calabria e i numeri che si registrano a livello nazionale, noi li abbiamo anticipati in questa regione e sono sicuro che anche a Castrovillari faremo una doppia cifra”.

L’occasione dell’incontro, anche quello di informare l’on Rapani e farsi portavoce con l’assessore regionale, Fausto Orsomarso, della discarica di Campolescia e del blitz a sorpresa del dipartimento ambiente della Regione Calabria, dell’Arpacal e della Protezione Civile, pronti ad entrare nel sito per iniziare dei lavori che dovevano consentire a Vibo e Reggio Calabria di poter conferire i loro rifiuti a Castrovillari. Blitz fermato anche grazie  ad alcuni esponenti del circolo castrovillarese guidati dal commissario cittadino Pino Abbenante. “ Noi, sottolinea il commissario Abbenante, vorremmo capire cosa è successo, come mai il direttore generale abbia consentito la verifica sulla discarica per il conferimento dei rifiuti non operativa dal 2003,dove  sono stati fatti lavori per la messa in sicurezza. Come mai la Regione Calabria ha individuato in  Castrovillari  e nella discarica di Campolescia,  il sito per un abbanco di rifiuti?  Noi chiederemo all’assessore Orsomarso di avere questo incontro  per capire cosa sia successo. Ci tengo a ribadire, ancora una volta, ha concluso Abbenante, che noi di Fratelli d’Italia siamo assolutamente contrari alla riapertura del sito”.


Commenta

commenti