Home / Attualità / Il Frasso tra buche e abbandono: «Ci sentiamo lasciati soli»

Il Frasso tra buche e abbandono: «Ci sentiamo lasciati soli»

Circa un anno fa via Lusitania diventava uno dei simboli della riscossa della nuova politica di Corigliano Rossano. Flavio Stasi, che da lì a poco sarebbe diventato il primo Sindaco della nuova terza città della Calabria, incontrava i cittadini del Frasso per presentare la sua candidatura e la sua idea di amministrazione.

Il giovane politico rossanese avrebbe raccolto una valanga di voti che lo avrebbero spinto alla vittoria. Dopo questi 12 mesi lunghissimi e complicati, il Comitato Frasso-Amarelli denuncia la situazione di abbandono in cui versa l’intero quartiere.

Proprio Via Lusitania è tra le arterie più colpite da una situazione che rende di fatto cittadini di serie B i suoi abitanti. Il problema che sta intasando Corigliano Rossano è quello legato alle buche, sono tante, forse troppe e le richieste di manutenzione rimangono inascoltate. Da quello che ci ha fatto sapere il referente del Comitato Pasquale Capalbo, sabato scorso, una bambina è caduta procurandosi una ferita cui sono stati necessari 15 punti di sutura.

«Siamo arrivati allo stremo. Dalle fogne fino ad arrivare alla mancanza di acqua, ci sentiamo abbandonati. I commercianti – ci fa sapere Capalbo – si stanno facendo in quattro per tenere pulita la zona. Altro non possiamo fare che riempire l’ufficio manutenzione di telefonate e di segnalazioni, ma al massimo ci arriva qualche transenna per segnalare una buca»


Commenta

commenti