Home / Breaking News / Francesco Madeo: “Fusione, troppe chiacchiere e pochi fatti”

Francesco Madeo: “Fusione, troppe chiacchiere e pochi fatti”

francesco-madeoOra capisco perché il nostro territorio non è mai riuscito a decollare!
Gino Paoli ha colto il nocciolo del problema. E’ da circa un anno che quasi quotidianamente leggo articoli che riguardano la Fusione tra le Città di Corigliano e di Rossano. E’ da circa un anno che leggo sui vari giornali, blog, email, attacchi reciproci tra le varie amministrazioni e alle varie istituzioni. Vari soggetti, politici e non, si stanno occupando della Fusione, Sindaci, Vicesindaci, Onorevoli, Consiglieri comunali, Assessori provinciali, Avvocati, ecc., tutti genericamente si professano contrari o a favore della Fusione senza mai arrivare ad un punto. Tutti che millantano la conoscenza di notizie straordinarie e leggi speciali che se rese note aprirebbero la strada ad un rinnovamento socio-politico epocale.
La Politica è uno spaccato di vita, per questo affermo con convinzione che non esistono super politici come non esistono super uomini, e ritengo che il nostro territorio sia la testimonianza di quello che dico.
Allora penso, è tanto difficile organizzare un incontro tra i due Sindaci per elencare i vari dubbi e le varie perplessità cercando delle soluzioni, magari coinvolgendo la cittadinanza?
E’ tanto difficile, almeno per una volta, scendere dal piedistallo, su cui tutti i soggetti coinvolti si sono auto-posti, per cercare una strada comune che faccia uscire il nostro territorio dallo STALLO economico e sociale nel quale da troppo tempo è entrato?
Per questo non dilungandomi troppo, senza voler partecipare alle lunghe polemiche alimentate in questo anno, invito il “Comitato 100 Associazioni” ad organizzare un incontro pubblico tra i Sindaci delle due Città per ascoltare cosa hanno da dire i CITTADINI arrivando una volta per tutte ad una soluzione CONCRETA E CERTA.

Francesco Madeo
Libero Cittadino Qualunque

Commenta

commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*