Home / Attualità / Forciniti a Abate: «3 milioni di euro in arrivo per il Parco archeologico di Sibari»

Forciniti a Abate: «3 milioni di euro in arrivo per il Parco archeologico di Sibari»

cassano

Francesco Forciniti, deputato penta stellato di Corigliano Rossano, si augura che MIBACT, Regione Calabria ed enti comunali possano lavorare congiuntamente per realizzare il “Il Grande Progetto Sibari”, come già attuato a Pompei. Lo stesso si dice soddisfatto per lo stanziamento dei 3 milioni di euro da parte del MIBACT, per la tutela e la valorizzazione del sito. «Il governo conferma, così, dopo il riconoscimento dell’autonomia economica e gestionale del Parco archeologico di Sibari, la sua massima attenzione per uno dei più importanti simboli culturali del sud Italia. Quasi una settimana fa, ancora, la Regione Calabria accoglieva con favore la proposta del Sindaco di Cassano di candidare Sibari a patrimonio Unesco. Ora le Istituzioni facciano un ulteriore e importante passo in avanti: un piano interregionale di valorizzazione del patrimonio culturale – turistico della Magna Grecia. Il recupero del parco archeologico di Sibari deve essere lo strumento attraverso cui realizzare un indotto economico, che vede il parco contenuto culturale per eccellenza».

Dello stesso avviso la senatrice Rosa Silvana Abate: «Ho aspettato la notizia del nuovo stanziamento dell’importo di tre milioni di euro da parte del Ministero dei Beni Culturali per confermare la mia massima attenzione sul futuro del Parco e del Museo archeologico della Sibaritide e, contestualmente, annunciare il mio sostegno e perorare la causa affinché l’area archeologica di Sibari diventi patrimonio dell’Unesco.  La decisione odierna del Governo è un altro passaggio importante verso l’autonomia della struttura e verso lo sviluppo di tutta l’area che si basa, in modo imprescindibile, sulla Cultura. È per questo motivo che ho deciso anche io di sposare il progetto di candidare il Parco e il Museo archeologico di Sibari a patrimonio dell’Unesco. Un modo per far sì che l’antica Sybaris, una delle più importanti poleis della Magna Grecia fondata nel 720 a.C., torni ad avere la centralità e l’importanza che ha sempre avuto sin dagli albori della Storia».


Commenta

commenti