Home / Breaking News / Flavio Stasi: con la fusione ingiustificabile soppressione del Tribunale

Flavio Stasi: con la fusione ingiustificabile soppressione del Tribunale

Le dichiarazioni del primo cittadino di Corigliano Rossano dopo le audizioni davanti all’Intergruppo parlamentare sulla Geografia Giudiziaria

flavio stasi“La Questione riguardante la chiusura del Presidio giudiziario di Rossano, alla luce anche della fusione, è diventata ingiustificabile”. A sostenerlo è il sindaco di Corigliano Rossano Flavio Stasi che, questo pomeriggio, ha partecipato alle audizioni davanti all’Intergruppo parlamentare sulla Geografia Giudiziaria dei rappresentanti istituzionali, delle forze sociali e delle associazioni forensi dei territori italiani che, come nel caso del territorio sibarita, hanno subìto la soppressione dei tribunali.

Accanto al primo cittadino erano presenti anche la deputata del Movimento 5 Stelle Elisa Scutellà, Cesare Rossi, cancelliere presso il Tribunale di Castrovillari, il presidente del Comitato “Sei da salvare” Maurizio Minnicelli e Dora Mauro in veste di componente del Comitato di coordinamento per la difesa della giustizia di prossimità nel territorio della Repubblica italiana.

BISOGNA TORNARE A DARE FORTI SEGNALI CULTURALI E CIVILI

“Sono sicuro – ha sottolineato Flavio Stasi – che gli auditori e la Commissione non siano rimasti insensibili a quello che è stato presentato. La Piana di Sibari sta pagando amaramente l’assenza di un presidio di giustizia stabile e non, com’è in questo momento, distante 60 km. La nostra è la zona più ricca della Calabria ed è facile che resti imbrigliata in combutte che hanno come protagonisti vari interessi. Bisogna tornare – conclude il Sindaco di Corigliano Rossano – a dare forti segnali culturali e civili per l’intera area”


Commenta

commenti