Home / Breaking News / Finanziarie regionali: martedì 6 novembre presentazione nuovo Disegno di Legge

Finanziarie regionali: martedì 6 novembre presentazione nuovo Disegno di Legge

FINANZIARIE REGIONALI“Il ruolo strategico delle finanziarie regionali: ANFIR e Fincalabra presentano il nuovo Disegno di Legge”: è questo il tema della conferenza di presentazione in programma il prossimo 6 novembre 2018, alle ore 15.30 nella Sala Oro della Cittadella Regionale.

ANFIR, l’Associazione Nazionale delle Finanziarie Regionali, infatti, in collaborazione con Fincalabra SpA, ha organizzato un vero e proprio momento di confronto, con l’obiettivo di presentare un Disegno di Legge dedicato alle Finanziarie Regionali. Già con il Dl.gs. n.175/2016, meglio noto come Testo Unico Società Partecipate (TUSP), emanato in attuazione della Legge Delega n.124/2015 (c.d. Legge Madia), si affrontava per la prima volta la disciplina organica in materia di riordino delle partecipazioni pubbliche. Con il Disegno di Legge, approvato dall’assemblea di ANFIR lo scorso 27 settembre, le Finanziarie Regionali, caratterizzate da notevole eterogeneità funzionale e strutturale, propongono uno strumento finalizzato a garantire organicità e unicità normativa, in modo da rendere più efficace la propria azione di strumento a supporto delle politiche di sviluppo.

Il Presidente della Regione Calabria, Mario Oliverio, attribuisce grande importanza a questa iniziativa in “quanto si inserisce in una più ampia azione che abbiamo portato avanti in questi anni per rilanciare e rafforzare il ruolo della società finanziaria regionale come strumento di supporto al sistema delle imprese calabresi.” Al tavolo dei relatori siederanno: il Presidente della Regione Calabria, Mario Oliverio; il Presidente di Fincalabra, Carmelo Salvino; il Presidente di Gepafin e ANFIR,  Salvatore Santucci; il Vicepresidente di Fincalabra e Componente del Comitato Direttivo di ANFIR, Giuliana Barberi. L’incontro sarà moderato dal Responsabile dell’Area Operativa di Fincalabra, Dr. Antonio Mazzei.PROGRAMMA

Commenta

commenti