Home / Attualità / Fidelitas, Corigliano: dossi rotti lungo le strade cittadine

Fidelitas, Corigliano: dossi rotti lungo le strade cittadine

fidelitasLa Fidelitas di Corigliano ha segnalato all’Amministrazione comunale un’altra carenza che affligge quotidianamente il territorio coriglianese. L’ associazione socio culturale di promozione sociale territoriale e volontariato, presidente Giuseppe Vena, riferisce di una grave carenza in materia di viabilità. La non corretta manutenzione dei dossi artificiali che regolano la velocità di marcia stradale, presenti sulle vie cittadine.

Il presidente Vena si è espresso dicendo che tale problematica riguarda i dossi  artificiali. Ubicati lungo le strade dello scalo cittadino: un esempio, la strada di c/da Bonifacio. Nello specifico ci si riferisce al tratto stradale che conduce fino all’autoparco comunale.

La strada di c/da San Francesco, in particolare il tratto stradale che conduce dal passaggio a livello di Via Cardame verso la Caserma dei Carabinieri. Addirittura, in questo caso, la problematica si presenta in ben due punti stradali ed infine la strada di Via Locri/prolungamento di Via Locri. Nella fattispecie dove è ubicato l’edificio delle scuole elementari denominato Rodari.

Lungo queste tre strade cittadine comunali,  si trovano installati i dossi artificiali. Per l’esattezza, uno in c/da Bonifacio, due in c/da San Francesco e due in Via Locri, in quest’ultimo caso, di cui uno vistosamente danneggiato. I dossi artificiali – prosegue l’avvocato Giuseppe Vena – delle menzionate strade appaiono presentarsi in maniera danneggiata e peggio ancora quasi o totalmente estirpati dal manto stradale, mancanti in pezzi od in quasi la loro totalità ed integrità.

FIDELITAS,CORIGLIANO: STRADE E DOSSI ROTTI 

I dossi artificiali sono fruibili, giornalmente, da tutta la collettività coriglianese – afferma il presidente Vena. Tale situazione è una problematica visibile agli occhi di tutta la comunità coriglianese nonché dei visitatori esterni. Che certamente merita una particolare attenzione e priorità di soluzione. Anche perché le zone dello scalo cittadino in questione, interessano e registrano giornalmente la presenza di molti avventori.

Cosicchè la mancanza di questa strumentazione, che non limita e preclude la velocità dei mezzi a motore, costituisce ed espone a forte pericolo la collettività.

Si pensi a quelli ubicati vicino le scuole elementari ove giornalmente vi sono molti bambini in transito. Oppure a quelli di contrada San Francesco ove quotidianamente si riuniscono le comitive dei ragazzi.

I dossi per come si presentano all’attualità – assenti, smontati e rotti – conclude Vena – devono obbligatoriamente essere sostituiti con altri nuovi. O almeno integrati e/o  ricostruiti nelle parti mancanti. Atteso che al momento non assolvono ad alcuna funzione di protezione.

L’augurio della Fidelitas è che l’Amministrazione Comunale, nella persona  del Sindaco  Geraci prenda a cuore tale incresciosa problematica. E di concerto con l’Assessorato di competenza, vi ponga soluzione. Si potrebbero anche far costruire dossi in cemento, quindi duraturi nel tempo, con risparmio nella manutenzione per l’Ente comunale. Nel pieno rispetto ambientale e del codice stradale. Per come è già avvenuto in Schiavonea) anche al fine di evitare lamentele da parte dei cittadini su tale problematica.

Commenti
Inline
Inline