Home / Attualità / Festa dell’Unità d’Italia, il Prefetto Galeone scrive ai Sindaci

Festa dell’Unità d’Italia, il Prefetto Galeone scrive ai Sindaci

«Importante onorare i valori dell’indipendenza nazionale». Ecco il programma delle celebrazioni nel capoluogo

«Festeggiate il 4 Novembre per gli antichi valori dell’indipendenza nazionale su cui essa si fonda». È l’accorato appello che oggi il Prefetto di Cosenza, Paola Galeone, ha inviato a tutti i sindaci della provincia in vista delle celebrazioni della festa dell’Unità d’Italia e delle Forze Armate in programma per lunedì prossimo.

Il Prefetto si è rivolto agli Enti ed alle Istituzioni locali perché «possa essere dato – scrive il massimo rappresentante del Governo sul territorio cosentino – massimo risalto a tale celebrazione, considerando gli antichi valori dell’indipendenza nazionale su cui essa si fonda, valori cui la collettività democratica e pacifica quotidianamente si ispira».

Il clou delle manifestazioni, si terrà nella città capoluogo, dove è prevista una cerimonia dinanzi al monumento ai caduti in Piazza della Vittoria, con inizio alle ore 10.30, alla presenza delle Autorità civili, militari e religiose e delle Associazioni combattentistiche e d’Arma.

Nell’occasione, dopo la cerimonia dell’alza bandiera, un picchetto d’onore in armi renderà gli Onori ai Caduti di tutte le guerre e si procederà quindi alla deposizione delle corone ai piedi del monumento nonché  alla lettura della preghiera per la Patria e dei messaggi del Capo dello Stato e del Ministro della Difesa.

Nel pomeriggio, alle ore 17.00, si terrà la cerimonia dell’ammaina bandiera. Nella ricorrenza, su richiesta del Prefetto Galeone, il Reggimento Bersaglieri di Cosenza sarà aperto, dalle ore 9.00 alle ore 12.00, alla popolazione ed alle scolaresche, per svolgere l’attività “Caserme Aperte”, nel corso della quale verrà allestita una mostra statica con una dimostrazione di attività militari.


 

Commenta

commenti