Home / Attualità / Ferrari editore, Bruni annuncia il suo prossimo libro

Ferrari editore, Bruni annuncia il suo prossimo libro

ferrari editorePierfranco Bruni, raffinato e innovativo interprete del Novecento letterario italiano e candidato al Premio Nobel per la Letteratura, annuncia in un’intervista l’uscita del suo prossimo libro con Ferrari Editore.  Il viaggio accanto, questo il titolo dell’opera “avrà lo scopo di ri-scoprire e ri-leggere la figura di Corrado Alvaro spiega Bruni -. L’Alvaro del viaggio è l’Alvaro scrittore che fa della vastità dell’orizzonte e dei linguaggi la conoscenza della propria ontologia”.
Antropologo e italianista calabrese Pierfranco Bruni giovedì 17 Novembre, alle ore 16, nella splendida cittadina di Assisi ha tenuto una lectio magistralis dal titolo La letteratura e l’antropologia della luna nel tempo del mistero.

FERRARI EDITORE, IL PROFILO DI BRUNI

Sotto il punto di vista della ricerca, come studioso/intellettuale, senza ombra di dubbio, a occupare un ruolo centrale è il suo tentativo di tracciare nuovi percorsi interdisciplinari tra letteratura e antropologia. Con particolare attenzione allo sciamanismo europeo e orientale, per cui è noto in tutta Italia, avendo anche pubblicato diversi saggi, studi e pubblicazioni. Ha viaggiato per tutto il mondo, approdando a Vienna come in Turchia. Dove ha avuto sempre contatti con importanti istituzioni culturali pubbliche e private. Pierfranco Bruni sta tentando inoltre di approfondire un argomento fortemente innovativo e di fondamentale importanza per la cultura; un approccio comparato alla letteratura.  Per porla  a confronto con ciò che la circonda. E, a volte, persino la deforma per elevarsi da uno studio arido e puramente tecnico-disciplinare a una dimensione globale e più suggestiva del sapere.

La Lectio magistralis di Bruni ha toccato aspetti originali, raccogliendo l’attenzione e gli applausi del pubblico, con un linguaggio semplice ma d’impatto e fortemente evocativo. Come l’argomento trattato: il fascino della luna che è caratterizzante in tutta la letteratura soprattutto del Novecento. “La luna – ha spiegato lo studioso – è una forza sciamanica.  Figure indimenticabili come Ariosto, Ovidio, Lorca, Pirandello, D’Annunzio e Pavese costituiscono l’anima e la forza di un’energia che è un inciso sciamanico potente. Lo stesso Leopardi – continua Bruni – è oltre la siepe romantica e vive l’allegoria della magia”. 

Commenti