Home / Attualità / Federimprese Calabria scrive alla Camera di Commercio

Federimprese Calabria scrive alla Camera di Commercio

federimpreseA nome dei propri associati, Federimprese Calabria-C.L.A.A.I. ha inteso mettersi in contatto con la Camera di Commercio. Rea di non aver supportato le imprese di Corigliano e Rossano nel cambio di denominazione a seguito della nascita del comune unico. “Per chi fa impresa e crea lavoro – scrive il presidente Francesco Beraldi – il percorso è sempre ostico; fatto di problemi legati alla congiuntura economica e all’andamento dei mercati. Quando poi non si creano le sinergie giuste fra aziende e organizzazioni le cose si complicano anche di più. Ciò comporta inevitabilmente un aggravio di burocrazia ed un esborso che vanno ad appesantire ulteriormente una situazione che nella nostra Regione è già di per sé complicata.

FEDERIMPRESE: CAMERA DI COMMERCIO METTA MANO A QUESTA SITUAZIONE

I nostri associati ci stanno segnalando quotidianamente questo stato di disagio. E riteniamo anormale che a farsi carico della variazione legata ad un atto di fusione fra due città debbano essere le piccole e medie imprese; che già quotidianamente navigano nelle acque turbinose della burocrazia. Facendomi interprete di questo disagio ho chiesto ufficialmente alla Camera di Commercio di Cosenza di mettere mano a questa situazione e variare d’ufficio le denominazioni facendo così risparmiare alle aziende tempo e denaro”.


Commenta

commenti