Home / Breaking News / FdI Corigliano: “Il sindaco si attivi per i problemi della città”

FdI Corigliano: “Il sindaco si attivi per i problemi della città”

Il sindaco di Corigliano Giuseppe Geraci

Il sindaco di Corigliano Giuseppe Geraci

“Il Sindaco Geraci, eletto ormai quasi un anno fa, dovrebbe attivarsi per risolvere i tanti improcrastinabili problemi di Corigliano invece di perdersi in questioni inutili ed a lui estranee.”
Questo il duro commento che fa Acquaviva dell’attuale impegno del primo cittadino coriglianese.
È trascorso quasi un anno dalle elezioni comunali ed il sindaco, votato in modo pressoché plebiscitario dal popolo di Corigliano, che lo riteneva, a giusta ragione, visti gli importanti trascorsi amministrativi, il più vicino ai problemi della gente e il più affidabile, non ha provveduto a risolvere, o almeno arginare, i tanti problemi che i coriglianesi vivono quotidianamente sulla loro pelle come la questione rifiuti, le strade impraticabili, le contrade abbandonate, i disservizi delle condutture comunali, l’illuminazione pubblica carente, le emergenze ambientali ed sanitarie derivanti da reti comunali inadeguate.
Il Sindaco, che ricordiamo ha esclusività della delega in materia di sanità, infrastrutture e lavori pubblici cosa ha pensato di fare, per esempio, per ripristinare le strade dissestate?
I residenti dello Scalo, di Schiavonea, delle Frazioni tutte, quanto ancora dovranno aspettare prima di poter percorrere con le proprie automobili, a cui di certo non fa la manutenzione e i tagliandi l’amministrazione, le strade cittadine in piena sicurezza? Quei 130 mila euro reperiti non sono sufficienti neanche a pagare i danni alle automobili dei coriglianesi. In attesa, si spera, di qualche abbandonante pioggia milionaria.
Il Sindaco spieghi, invece di invitare la cittadinanza a stringere la cinghia nei suoi comizi da campagna elettorale – continua il coordinatore di Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale, perché l’Ecoross, ditta appaltatrice della raccolta dei rifiuti, provvede a svuotare, in alcune zone della città, i cassonetti dei rifiuti ma non a raccogliere i cumuli di spazzatura disseminati nelle immediate vicinanze dei cassonetti stessi. Il primo cittadino chiarisca pretendendo lumi dall’assessore Chiurco in quanto delegata all’ambiente, se, e quando, si penserà a ripulire e sterilizzare le aree in cui i rifiuti hanno giaciuto per mesi provocando il ristagno di maleodoranti liquami sui marciapiedi e sulle strade.
Geraci, coadiuvato sempre dall’assessore Chiurco – candidata alle recenti elezioni comunali nella Lista civica Citta Virtuosa, (che tra le altre cose, nel proprio programma elettorale al capitolo ambiente, elargiva impegno, sensibilità ed attenzione verso le situazioni ambientali del nostro territorio), ci dica perché su Via Gramsci (ma recentemente anche su Via Fontanelle), i residenti siano costretti a vivere con la sistematica fuoriuscita di liquame fognario che, oltre a causare maleodoranti e nauseabondi tanfi, provocano un rischio igienico-sanitario inaccettabile, visti i primi caldi primaverili. La cosa è davvero preoccupante, se si considera che detto scolo fognario si riversa all’interno dell’alveo del Torrente Leccalardo. Il problema, più volte segnalato dai residenti ai vari uffici comunali, non sembra trovare risposte definitive.
Infine – conclude Acquaviva – visti i recenti accordi della Regione per l’attracco della Costa Crociere nel nostro porto, quali saranno le tutele da attivare nei confronti dei turisti che, ansiosi di vedere le tante bellezze paesaggistiche e architettoniche locali, si ritroveranno in mezzo a tonnellate di spazzatura? Quali sono le tutele che l’amministrazione ha deciso di adottare per gli abitanti della frazione Schiavonea?
Gli accordi regionali sono stati preventivamente discussi con l’Amministrazione?
Le scelte calate dall’alto – dalla Regione o da chicchessia – saranno un’altra volta accettate apaticamente dall’amministrazione?
Le prese di posizione e l’adesione alla recente manifestazione per dire il NO all’utilizzo del porto come sito di stoccaggio di rifiuti sono sinceramente tardive e inconsistenti, come inconsistente è l’azione amministrativa finora intrapresa del primo cittadino e da alcuni suoi stretti collaboratori.
Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale, da sempre disponibile al dialogo, come già dimostrato nei mesi scorsi con le proposte avanzate, continuerà a vigilare sull’operato dell’attuale amministrazione.

Commenta

commenti